CISTERNA. VERTENZA FINDUS, LUNEDÌ SI TRATTA IN REGIONE, IL GIORNO DOPO DAL PREFETTO

CISTERNA. VERTENZA FINDUS, LUNEDÌ SI TRATTA IN REGIONE, IL GIORNO DOPO DAL PREFETTO
Oggi pomeriggio alla Findus di Cisterna

Oggi pomeriggio alla Findus di Cisterna

Continua lo stato di agitazione dei lavoratori dello stabilimento Findus di Cisterna.

Quella di oggi è stata la giornata delle assemblee dopo la fumata nera venuta fuori dall’incontro di ieri pomeriggio in Regione che ha visto antagonisti sindacati e vertici aziendali.

La Findus rimane ancorata rigidamente sulle proprie posizioni, vuole licenziare 99 persone entro questo lunedì a meno che non si trovi un accordo condiviso con i lavoratori del quale però, al momento, non si capiscono i termini.

I sindacati già hanno formulato le loro richieste: cassa integrazione straordinaria, buoni uscita per coloro che decidono volontariamente di cambiare lavoro e trasformazione temporanea di alcuni contratti full time in part time. Ora tutte le speranze dei lavoratori e delle loro famiglie sono rivolte al prossimo incontro fra sindacati e dirigenti fissato, sempre presso la sede della Regione Lazio, per lunedì pomeriggio.

Intanto, questa mattina i lavoratori che presidiavano i cancelli dello storico stabilimento di via Appia, hanno ricevuto la visita del sindaco di Cisterna, Merolla, e del sindaco di Cori, Conti. Solidarietà anche alle maestranze Findus da quasi tutte le forze politiche locali che starebbero già preparando un incontro presso la Prefettura di Latina incentrato sulla vertenza.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Novantanove licenziamenti alla Findus di Cisterna, si ferma lo stabilimento – 4 luglio -)

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }