MINTURNESE ARRESTATO PER DROGA, L'INCARICO AL PERITO

MINTURNESE ARRESTATO PER DROGA, L'INCARICO AL PERITO

tribunale-gaetaEra stato arrestato il 18 aprile scorso per possesso di stupefacente ai fini di spaccio di 50,54 grammi di cocaina. Ieri Francesco C. originario di Sant’Antimo, ma residente a Minturno, è dovuto comparire ancora una volta davanti al giudice del tribunale di Gaeta, Carla Menichetti.

L’uomo che a seguito di perquisizione personale e domiciliare da parte degli agenti della polizia di Formia è stato trovato dapprima in possesso della droga custodita nella tasca destra della giacca, poi di un bilancino di precisione, rinvenuto nella sua abitazione, aveva chiesto ed ottenuto – tramite il suo legale di fiducia, l’avvocato Gianfranco Testa – di essere giudicato con abbreviato condizionato alla perizia dello stupefacente.

E ieri il giudice di Gaeta Carla Menichetti che aveva individuato il dottor Gianni Noto quale esperto da incaricare per svolgere la perizia, ha ufficializzato l’incarico.

Il 16 settembre prossimo il perito tornerà in aula per rendere la sua relazione sulla “polvere bianca” rinvenuta nella giaca dell’arrestato al quale, intanto, il magistrato ha ritenuto di applicare misura restrittiva meno afflittiva: i domiciliari, respingendo la richiesta del pubblico ministero di detenzione in carcere.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, spaccio di cocaina: arrestato un 38enne – 19 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Minturno, spaccio di cocaina: chiesto il giudizio abbreviato – 8 maggio -)

 

Comments are closed.

h24Social