L’ENOGASTRONOMIA MADE IN CORI AL VINITALY

L’ENOGASTRONOMIA MADE IN CORI AL VINITALY
*I presidenti delle tre cantine coresi al Vinitaly 2013 - da sinistra Bruno Ferretti - Pietrapinta - Nazzareno Milita, Cincinnato - Marco Carpinei*

*I presidenti delle tre cantine coresi al Vinitaly 2013 – da sinistra Bruno Ferretti – Pietra Pinta – Nazzareno Milita, Cincinnato – Marco Carpineti*

L’eccellenza corese vitivinicola e olearia presente alla 47° edizione del Vinitaly, il prestigioso salone internazionale dei vini e dei distillati, in corso di svolgimento a Verona (7-10 aprile 2013). A rappresentarla le tre aziende vinicole locali «Cincinnato», «Marco Carpineti» e «Pietra Pinta»; e l’azienda agricola conservaturiera – frantoio «Agnoni», tutte ospitate nel padiglione della Regione Lazio – Area Strada del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Provincia di Latina. In questa illustre vetrina mondiale del settore agroalimentare, tra le oltre 4mila migliori realtà enogastronomiche italiane ed estere, i produttori di Cori stanno esponendo le nuove annate dei loro vini ed oli di qualità ed altri prodotti artigianali, offrendo degustazioni guidate alle migliaia di visitatori.

Come ogni anno la fiera è una grande occasione promozionale per il made in Cori, sempre più vocato all’export oltre confine territoriale e nazionale. Durante questi giorni di rassegna gli operatori coresi hanno l’opportunità di consolidare la propria immagine, verificare l’interesse per i propri prodotti, valutare il mercato e la concorrenza. Un momento di business irrinunciabile per consolidare, ampliare e finalizzare nuovi contatti istituzionali ed acquirenti, intercettare i nuovi trend e chiudere contratti. Un contesto estremamente vivace grazie alla presenza di produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leaders provenienti da ogni parte del mondo.

Inoltre, sulla scia dell’ottima riuscita dei due grandi eventi appena ospitati nella Città d’Arte, «L’olio delle Colline», dedicato all’extravergined’oliva, e «Cori dì Nero Buono», in omaggio all’omonimo vitigno autoctono, gli stand coresi del Veronafiere, sono stati visitati, tra gli altri, daAndreas Marz, uno dei massimi esperti mondiali di vino e olio della rivista specializzata tedesca «Merum», da sempre impegnato nella difesa e per riconoscimento dei veri prodotti di qualità. Una visita che rende onore alla bontà delle produzioni locali, figlie della fatica e della passione dei coltivatori, dell’impregno e della competenza delle imprese, dando regione alla loro scelta strategica di recuperare i frutti della terra e rilanciarli sul mercato competendo con le chiavi dell’innovazione e della qualità.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social