***intervista***FORMIA, DISSEQUESTRATO L’EX PASTIFICIO PAONE

***intervista***FORMIA, DISSEQUESTRATO L’EX PASTIFICIO PAONE


Dissequestrato l’ex Pastificio Paone a Formia. Nella mattina di oggi, infatti, di fronte al Riesame, De Angelis, Nunzi e Ferri a latere, i giudici hanno disposto la riapertura dell’ex opificio sequestrato lo scorso 10 marzo. La decisione è arrivata dopo che la difesa del Pastificio, avvocato Pasquale Cardillo Cupo, aveva depositato una memoria integrativa di dieci allegati, fotografie dal 1939 a oggi della zona dove il sito sorge oltre che numerose sentenze amministrative su casi analoghi e pronunciate negli ultimi venti anni. “Secondo la giurisprudenza del periodo da noi indicato – ha spiegato Cardillo Cupo -, abbiamo fatto rilevare come il piano particolareggiato richiesto dalla Procura in realtà non fosse necessario atteso che la zona è già abbondantemente urbanizzata. Di fatto, come da pronunce del Tar e conferma dal Consiglio di Stato, non era necessario nessun piano esecutivo nè che esso fosse di lottizzazione nè particolareggiato”. E inoltre: “A ulteriore sostegno – aggiunge Cardillo Cupo – abbiamo presentato la nostra relazione sull’impatto da inquinamento acustico e ambientale realizzata dall’ingegner Giannella che evidenzia come la città intera trarrà beneficio dall’opera stante il passaggio da sito industriale a centro commerciale e direzionale”.

Un sequestro che dunque non andava eseguito e a cui la difesa del Pastificio, dopo la conferma odierna delle proprie tesi, potrebbe dare un seguito. “Stiamo valutando richieste milionarie di risarcimento nei confronti dei responsabili di quanto accaduto per i danni materiali e di immagine a livello nazionale e internazionale che questa vicenda ha creato. Pensiamo – sottolinea Cardillo Cupo – che l’architetto Guratti abbia delle responsabilità, e verificheremo se ce sono anche da parte del Comune”. E non solo: “Anche la Procura di Latina (n.r. il decreto di sequestro preventivo era stato convalidato dal Gip del Tribunale di Latina, Tiziana Coccoluto su richiesta del Procuratore Aggiunto Nunzia D’Elia, e dei sostituti procuratori della Repubblica Giuseppe Miliano e Olimpia Monaco, eseguito dal Nipaf della Guardia Forestale e della Compagnia dei Carabinieri di Formia), crediamo abbia delle gravi responsabilità”.

Quattro le persone che, a seguito delle indagini e del conseguente sequestro, erano state denunciate quali responsabili a vario titolo di violazioni alle leggi urbanistiche-abuso d’ufficio-falso, in atto pubblico commesso da Pubblico Ufficiale e falso ideologico: Stefano Paone (amministratore della ditta proprietaria – Domenico Paone fu Erasmo Spa – dell’ex pastificio), Stefania Della Notte (ex dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale e firmataria del permesso n°182/2008), Agostino Di Mille (progettista e direttore dei lavori del permesso a costruire n° 182/2008), Erasmo Picano (progettista e direttore dei lavori della variante architettonica – DIA n° 6539/2011). Proprio a seguito di questa e di un’altra recente vicenda attinente un ambito simile, Picano, il 12 marzo, motivando su come si fossero create ombre sulla conduzione del proprio ruolo pubblico rivestito, si dimise dalla presidenza del Consiglio Comunale cittadino.

Il 21 marzo poi, una manifestazione degli oltre cinquanta dipendenti tra chi fa materialmente si occupa di fare pasta agli amministrativi e agli autotrasportatori volta alla conferma di futura certezza occupazionale, aveva evidenziato come il sequestro avesse già provocato perdite e penali per quasi 200mila euro stante l’impossibilità di consegnare nei tempi previsti gli uffici commerciali già venduti all’interno dell ex sito che andranno a finanziare il nuovo pastificio di Penitro.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Carabinieri in Comune fotocopiano il carteggio sulla riqualificazione dell’ex pastificio Paone – 17 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia: Nipaf e Carabinieri sequestrano l’ex pastificio Paone. Quattro denunciati – 10 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, sequestro ex Pastificio Paone: il Gip conferma. Picano si dimette dalla carica di Presidente del Consiglio Comunale – 12 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, sequestro ex pastificio Paone: la difesa di Stefano Paone annuncia il ricorso al Riesame – 13 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, ex pastificio Paone: la difesa chiede la revoca del sequestro – 14 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, sequestro ex pastificio Paone: protestano i lavoratori – 21 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Pastificio Paone: attesa per il pronunciamento del Tribunale del Riesame – 2 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]