***video***FONDI, LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA UN’AREA DI 15MILA METRI QUADRATI


Il sequestro di rifiuti pericolosi, tra gasolio ed oli bituminosi, di un’area di circa 15mila metri quadrati e la denuncia alla Procura della Repubblica di Latina di un trentacinquenne di Frosinone, sono il risultato di un’operazione di servizio a tutela dell’ambiente, condotta dalla Guardia di Finanza di Fondi.

Durante la giornata di martedì, i militari hanno rilevato la presenza di numerosi serbatoi di notevoli dimensioni, destinati allo stoccaggio di prodotti petroliferi, abbandonati in precario stato di conservazione all’interno di un vecchio deposito di carburanti sulla strada provinciale Fondi – Sperlonga, lasciato senza custodia a seguito del fallimento dell’azienda che lo gestiva.

Con l’ausilio di una pattuglia dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Fondi, i Finanzieri hanno proceduto a rilevare e verificare il contenuto dei predetti serbatoi. Le attività hanno portato alla scoperta di ingenti quantità di gasolio ed oli bituminosi ancora depositati sul fondo delle cisterne, alte dai 5 ai 12 metri e con diametri di circa 4 metri, con grave pericolo di sversamenti sul terreno circostante e nel sottosuolo. Inoltre, i militari hanno scoperto la presenza di un immobile interamente rivestito da onduline di tipo Eternit.

Immediatamente è scattato il sequestro delle cisterne, del loro contenuto, del terreno e la denuncia a piede libero, alla Procura della Repubblica di Latina, del responsabile per reati in materia ambientale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social