SPERLONGA: ACCUSA UNA DISTORSIONE ALLA SPALLA, BAGNANTE SALVATO IN EXTREMIS

Una giornata di grande lavoro per gli operatori della cooperativa “Terracinae job’s”, impegnati sui sei chilometri del litorale di Sperlonga, in una giornata in cui le presenze hanno caratterizzato la spiaggia con un pienone da vigilia di Ferragosto. In località Lago Lungo, sul litorale di ponente, Danilo Percoco ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per evitare che un 35enne nuotatore di Marano di Napoli, bloccato da una distorsione alla spalla, finisse in balia delle onde, anche oggi, venerdi, piuttosto agitate. Il bagnino del presidente Marcello Masci lo ha letteralmente trascinato con l’aiuto delle sue sole braccia, mentre giungeva a dare man forte l’equipaggio operante sul natante che ha provvidenzialmente portato a riva il nuotatore partenopeo, cui sono state praticate le cure del primo intervento e che è stato successivamente affidato ai controlli del Pronto Soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi.

Sul litorale di Levante, una ragazza cardiopatica, proveniente dalla zona dei Castelli Romani, ha avuto bisogno delle cure primarie da parte dell’equipe operante sul battello della “Terracinae job’s”. La giovanissima ha accusato una crisi connessa al suo problema e, nell’attesa dell’ambulanza, ha ricevuto dai ragazzi del presidente Masci le adeguate attenzioni.

Ben sei, poi, gli interventi, di minore gravità, che hanno caratterizzato il resto della giornata di prevenzione e assistenza sulla spiaggia che il comune di Sperlonga cura, come ogni anno, con l’ausilio dei 31 bagnini operanti dalle rispettive torrette sulla spiagge che vanno da Capovento e Bazzano fino al Pedemontano, confine comunale con Fondi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social