***videointervista***OMICIDIO COLELLA, PARLA IL PADRE DI VALENTINA

“Lo fisserò dritto negli occhi. Voglio vedere se quella persona ha il coraggio di guardarmi”. Così Elio Colella, padre di Valentina, la ragazza di 25 anni uccisa la sera del 15 marzo scorso in via Fornello a Spigno Saturnia dal 39enne agente di Polizia Provinciale Carlo Emanuele Caliman nell’intervista rilasciataci oggi pomeriggio a Formia. Elio e la sua famiglia da circa due mesi non vivono più a Spigno, tutti i giorni in loro ritorna il ricordo di quella tragica notte, chiedono per l’agente di polizia una condanna esemplare non riuscendo ancora a perdonarlo per quanto accaduto.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Uccide l’ex compagna a colpi di pistola, ARTICOLO e VIDEO – 16 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’autopsia: un solo colpo avrebbe ucciso Valentina Colella – 16 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (I funerali di Valentina Colella – 18 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (La famiglia Colella chiede di visionare la documentazione di assunzione nella Polizia Provinciale di Carlo Emanuele Caliman – 4 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Valentina Colella, la confessione del “prete” – 16 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, consegnata alla famiglia di Valentina la delibera sull’assunzione di Caliman in Polizia – 7 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la famiglia di Valentina prosegue le indagini su Carlo Emanuele Caliman – 14 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, l’avvocato della famiglia di Valentina interroga la Prefettura – 1 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la Prefettura non risponde, l’avvocato della famiglia di Valentina ricorre al Tar – 29 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la Prefettura di Latina ha risposto – 30 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella: giudizio immediato dal 13 ottobre per Carlo Emanuele Caliman, per l’accusa ci fu premeditazione – 8 luglio -)


You must be logged in to post a comment Login

h24Social