LA SERAPO BASKET PENSA AL RIPESCAGGIO IN SERIE B DILETTANTI

Giorni di riflessione in casa  A.B. Serapo 85’, dove il presidente Vagnati, coadiuvato da  tutto lo staff dirigenziale, sta prendendo in seria considerazione l’ipotesi di presentare domanda di ripescaggio per il salto di categoria in serie B dilettanti. Una decisione da ponderare senza voli pindarici che potrebbero essere controproducenti ed è per questo che la Società invita gli imprenditori locali, e non solo, a entrare a far parte di un progetto che già nella stagione appena terminata si è dimostrato vincente concludendosi sotto le luci della ribalta della finale promozione.

Luci della ribalta del tutto meritate, visto che i ragazzi lavorando sodo sono riusciti a raggiungere il primo dei tre traguardi già marzo con le storiche finali di Coppa Italia a Montecatini. Dopo l’avventura di Coppa Italia la squadra si è gettata sul campionato e, convinta delle proprie potenzialità, si è piazzata seconda nella stagione regolare e, secondo traguardo, raggiungendo la finale, sconfitta solo da una grandissima Edera Sassari, dopo aver fatto emozionare il pubblico nelle gare contro la Virtus Fondi e Olimpia Cagliari.

E proprio l’aver fatto ritornare il pubblico a riempire il Palamarina di Serapo all’inverosimile è stato il terzo traguardo, forse il più bello, della stagione biancoverde. “Non è poi da dimenticare – sottolineano i vertici societari – il lavoro importante svolto sul settore giovanile sul quale crediamo fortemente”. Anche qui non sono mancati i risultati: l’Under 17 ha raggiunto la finale provinciale, l’Under 15 provinciale si è fermata ai quarti di finale, gli under 19 hanno partecipato al campionato di Promozione che gli ha fatto acquisire sicura esperienza per gli anni a venire. Un’importante lavoro, poi, è stato svolto anche con gli Under 13 e con l’intero settore minibasket insieme ai quali si sono svolte manifestazioni capci di avvicinare ancor di più i genitori dei bambini alla palestra e renderli partecipi della crescita sia fisica che morale dei propri figli. Una stagione che ha soddisfatto in pieno tutta la famiglia biancoverde che a questo proposito ringrazia sentitamente tutti sponsor, co – sponsor e sostenitori che hanno reso possibile tutto ciò.

Portare a Gaeta una serie B dilettanti sarebbe motivo d’orgoglio non solo per la società ma anche per la cittadinanza tutta. Bisognerà, però, andare incontro a spese ben più gravose rispetto a quelle dell’anno passato ed è per questo che la società si auspica l’aiuto dell’amministrazione comunale e l’ingresso di altri sponsor per continuare in un sogno che non è solo della società ma è di tutta la città.

scritto da: Ufficio Stampa A.B. Serapo 85’

You must be logged in to post a comment Login

h24Social