FORMIA SERVIZI, IL CURATORE FALLIMENTARE COMUNICA LA SOSPENSIONE DELL’AFFITTO D’AZIENDA IN ATTESA DEL PRONUNCIAMENTO DEL TAR

Il curatore fallimentare della Formia Servizi, Giammarco Navarra, ha fatto pervenire al Comune di Formia, una nota datata 26 maggio 2011 sull’istanza per l’affitto dell’azienda presentata dagli ex dipendenti della società. Nella nota si comunica che “la possibilità dell’affitto d’azienda deve ritenersi sospesa in attesa, da un lato dei pronunciamenti del Tribunale fallimentare e del TAR Lazio rispettivamente al reclamo ed al ricorso presentati dal Comune di Formia; dall’altro, della notificazione del provvedimento di decadenza disposto dal Comune di Formia in modo da poter valutare la legittimità ai fini di una eventuale impugnativa”.

La comunicazione della curatela, che aveva espresso parere di massima sulla proposta a negoziare le condizioni dell’eventuale contratto di affitto d’azienda, ha dovuto prendere atto del ricorso presentato al TAR Lazio-Sezione distaccata di Latina dall’avvocatura del Comune per l’annullamento, previa sospensiva, del parere del Curatore all’istanza per l’affitto d’azienda presentata dagli ex dipendenti della società.

“Su questi passaggi – si afferma dal Comune – l’Ente aveva proposto ricorso al Tribunale Civile di Latina sostenendo che il parere del Curatore e la conseguente autorizzazione del Giudice Delegato sono illegittimi e devono essere revocati, in quanto la concessione stipulata dal Comune di Formia con la Società fallita per quanto riguarda le aree demaniali è una concessione di servizio pubblico e non una concessione di lavori pubblici”.

“Il ricorso – proseguono – riguarda anche la gestione del Multipiano delle Poste considerata concessione del servizio pubblico locale di realizzazione e gestione di strutture di parcheggio. La concessione involge l’utilizzazione di un bene demaniale in quanto rileva come compendio immobiliare strumentale allo svolgimento del servizio (concessione “su” e non “di” beni pubblici) il cui oggetto è costituito dalla gestione parcheggi da considerarsi attività dell’Amministrazione (sentenza TAR Lazio-Latina n° 310/2006 su medesima concessione a Formia Servizi spa)”.

“Il TAR del Lazio – si dice infine – aveva ribadito che né la proprietà dell’opera pubblica realizzata, né i diritti reali di godimento sulla stessa hanno mai formato oggetto di concessione o trasferimento da parte del Comune di Formia in favore della Formia Servizi Spa, ma la società concessionaria del servizio pubblico locale ne detiene unicamente il possesso qualificato in virtù delle convenzioni di affidamento del servizio stesso. Da ciò deriva l’assoluta inapplicabilità dell’art. 116 comma 4 del Decreto legislativo 163/06 per espressa e perentoria statuizione dell’art. 30 comma 1 del summenzionato codice dei contratti, il quale recita che “le disposizioni del codice non si applicano alle concessioni di servizi” “.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Nasce Città del Golfo, obiettivo gestione comune di rifiuti e sosta a pagamento nel basso Lazio – 16 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (La Di Cesare srl presenta ricorso in Cassazione contro il fallimento della Formia Servizi – 22 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO ex dipendenti Formia Servizi in cooperativa – 22 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Comune diffida l’affidamento della Formia Servizi alla cooperativa – 23 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, c’è la bozza di contratto – 27 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’avvocato Masiello precisa e chiede spiegazioni – 30 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, replica dei dipendenti al Comune: “La cooperativa si può fare” – 3 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il consiglio comunale ferma la cooperativa – 11 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, la cooperativa ora esiste – 14 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il Comune ricorre al Tar – 28 maggio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social