NASCE “CITTA’ DEL GOLFO”, OBIETTIVO GESTIONE COMUNE DI RIFIUTI E SOSTA A PAGAMENTO NEL BASSO LAZIO

Il sindaco Gianpiero Forte e l'assessore regionale Aldo Forte

“Un’associazione senza colori politici e trasversale, presente in tutti e nove i comuni del comprensorio”. Queste le caratteristiche dell’associazione dal nome ‘Città del Golfo’, la cui costituzione è stata anticipata oggi dall’assessore regionale Aldo Forte nel corso di una conferenza stampa in cui era presente anche il sindaco di Castelforte, Gianpiero Forte. “Siamo già pronti per partire, a breve la presenteremo – ha precisato Forte -. E, cosa più importante, apriremo dei gazebo nelle piazze del Golfo per promuovere il nostro progetto tra i cittadini e convincerli ad aderire. Perché – ha sottolineato Forte – l’associazione ‘Città del Golfo’ vuole essere un movimento che parte dal basso”. L’assessore regionale ha sottolineato come “quella che ci si presenta oggi è un’occasione che non possiamo farci sfuggire. Un’occasione storica – l’ha definita a più riprese – dal momento che i comuni del Golfo sono chiamati a stretto giro a prendere delle decisioni importanti sulla gestione di alcuni servizi”. In particolare, Forte si è riferito alla gestione dei rifiuti e della sosta a pagamento. Sui rifiuti ha ricordato che “a Minturno ci sono ancora delle indagini in corso, a Gaeta si è arrivati alle intimidazioni criminose agli amministratori e a Formia sta per scadere il contratto con la ditta appaltatrice del servizio”. Sulle strisce blu ha, invece, ricordato “il fallimento della Formia Servizi, la volontà sia di Gaeta che di Minturno di prendere in considerazione ipotesi diverse dalla gestione individuale del servizio”. L’idea che ha lanciato Forte è quella di “bandi unici a livello comprensoriale. Così da abbattere i costi di gestione. E, nel caso dei rifiuti, aumentare la raccolta differenziata, investire nella costruzione di nuovi impianti di smaltimento e di riconversione della spazzatura in energia, nonché contrastare maggiormente il rischio di infiltrazioni criminali. Mentre per quanto riguarda la sosta a pagamento, una gestione integrata del servizio permetterebbe ai cittadini – ha ricordato Forte – di parcheggiare con un unico abbonamento in tutto il comprensorio. Senza trascurare il fatto che in questo modo, anche i piccoli comuni che non possono sostenere i costi di gestione delle strisce blu otterrebbero dei benefici”. Proprio su quest’ultimo punto ha concluso Forte, chiarendo che “la ‘Città del Golfo’ è un’idea politica che non intende privare le singole amministrazioni della loro autonomia decisionale. Un’idea fondata sul principio della solidarietà tra comuni. E sulla considerazione che, per garantire servizi più efficienti ai cittadini, oggi è indispensabile unire le forze per abbattere i costi di gestione e attuare, come nel campo turistico, strategie ad ampio respiro”. “Evitare i campanilismi, quindi, partire dai rifiuti e dalle strisce blu, per poi pensare – non ha escluso Forte – di allargare il progetto alla gestione degli altri servizi comunali. Per tutto questo, però, è necessaria una mobilitazione dal basso, in grado di produrre un salto culturale decisivo che coinvolga tanto le comunità quanto le amministrazioni. E questo – ha concluso – è ciò che con l’associazione ‘Città del Golfo’ vogliamo fare”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }