Cori-Sesto Calende: la cerimonia conclusiva del Patto di Gemellaggio

Cori-Sesto Calende:  la cerimonia conclusiva del Patto di Gemellaggio

Nella sala consiliare del Comune lombardo, Mauro De Lillis e Giovanni Buzzi hanno firmato il patto conclusivo del gemellaggio tra Cori (LT) e Sesto Calende (VA) per la cooperazione nella comune memoria dell’ingegnere aeronautico Alessandro Marchetti.

Il gemellaggio unisce le due città nel nome di uno dei più grandi progettisti aeronautici italiani, pioniere della storia del volo nato nel 1884 a Cori, dove pure riposa, e morto nel 1966 a Sesto Calende, dove ha vissuto e lungamente operato.

La cerimonia conclusiva ha coronato il percorso iniziato circa un anno fa e sugellato la volontà espressa nella Lettera d’Intenti, confermata dai rispettivi consigli comunali, con la quale i rappresentanti delle due città si sono impegnati a promuovere il ricordo di Alessandro Marchetti, personaggio di straordinaria caratura, personalità di livello internazionale che ha concorso a dare lustro all’Italia attraverso le sue realizzazioni. Lo faranno favorendo e sostenendo attività e iniziative volte a valorizzare la complessa figura di Marchetti, pioniere e pilota, ingegnere e imprenditore, progettista e costruttore.

Nell’occasione sono stati presentati il volume e la mostra “Fogli volanti”, curati dal critico d’arte Mauro Carrera, ed è stato proiettato il trailer del mediometraggio diretto da Angelo Bianchi, ‘Con gli occhi pieni di cielo’, sugli anni giovanili di Marchetti.

Il primo cittadino corese era accompagnato dalla delegazione composta dall’Assessore alla Cultura, Paolo Fantini, dal Consigliere Delegato ai Gemellaggi, Sabrina Pistilli, dal Prof. Gregory Alegi, curatore del futuro museo Alessandro Marchetti e già curatore del parco-museo Volandia, da Angelo Bianchi e Mauro Carrera. Le iniziative organizzate a latere della cerimonia, che si è svolta in concomitanza del Palio Sestese, hanno consentito di far apprezzare i sapori della terra che ha dato i natali all’ingegner Marchetti, grazie alla degustazione del Guanciale di Maiale stagionato, dell’Antica Macelleria Bernardi, e dei vini della Cantina Cincinnato, cooperativa vitivinicola nata nel 1947.

La delegazione corese ha potuto far visita al Parco e Museo del Volo ‘Volandia’ – dove il gruppo Seniores SIAI Marchetti sta realizzando una copia museale, scala 1:1, del famoso SIAI-Marchetti S.55X, protagonista della Crociera Aerea Transatlantica del Decennale – e agli stabilimenti della ex SIAI Marchetti a Vergiate, ancora produttivi e praticamente intatti rispetto a quando Marchetti li fondò, oggi confluiti nella Divisione Elicotteri (produzione in cui l’Italia è leader nel mondo) di Leonardo “AgustaWestland”. Significativo infine l’incontro con tre cittadini di Sesto, figli di coresi che si trasferirono nella cittadina lombarda per lavorare con l’ingegner Marchetti.

Comments are closed.

H24@SocialStream