Come rimettere in sesto la batteria dell’automobile

Come rimettere in sesto la batteria dell’automobile

A tutti capita di trovarsi l’automobile in panne a causa della batteria scarica. Non è mai una bella sorpresa, specialmente quando si deve andare a lavoro o magari quando si parcheggia la macchina fuori a un locale lontano da casa.

Quando ci si trova in questa situazione, spesso si chiede aiuto ad altri automobilisti o ad amici e familiari pronti ad accorrere in nostro soccorso con la sua automobile, munito di cavetti positivo\negativo per collegare le due batterie. Per far fronte alle emergenze si possono utilizzare diversi dispositivi in grado di far ripartire il proprio veicolo o tenere carica la batteria.

Prevenire è meglio che curare

Prima di passare alla descrizione dei dispositivi per la carica o il mantenimento della batteria, vogliamo darvi qualche utile consiglio per evitare di rimanere con il veicolo in panne. Prima di tutto dovete tenere conto degli anni della vostra batteria. Solitamente una batteria per auto può durare dai 4 ai 5 anni, superati i quali inizia a perdere potenza e di conseguenza a scaricarsi.

Quando comprate una nuova batteria, segnatevi la data nella quale è stata montata, in modo da tenere traccia degli anni e poterla cambiare di conseguenza. Una batteria datata si scaricherà con molta più facilità, specialmente se tenete il veicolo fermo per diversi giorni. Nel caso dobbiate partire per una vacanza invernale e lasciate l’automobile all’aperto, potete dare le chiavi a un amico o parente e chiedere il favore di avviarla un paio di volte mentre voi non ci siete.

Le basse temperature sono le nemiche numero uno delle batterie datate, in questo modo potete provare ad ‘allungare’ un po’ la loro durata. Passiamo ora al grande classico: le luci accese. Se non avete alcun tipo di avviso acustico per i fanalini, non potrete fare altro che fare affidamento sulla vostra attenzione. Controllate sempre che le luci del cruscotto siano spente e magari date un’occhiata ai fanalini prima di allontanarvi dal veicolo.

Caricabatterie

Per poter rimettere in sesto la batteria della vostra automobile la soluzione migliore è acquistare un caricabatterie. Questi dispositivi sono abbastanza ingombranti e vanno collegati ad una presa della corrente, quindi per poterli utilizzare è necessario possedere un garage o uno spazio aperto dove far arrivare una prolunga. I caricabatterie non professionali possono ricaricare con efficacia una batteria completamente esaurita.

Tenete presenti che questi dispositivi non fanno miracoli, se la batteria ha superato i suoi anni di vita, l’unica cosa da fare è sostituirla. Nel caso non possedete un garage, potete optare per caricabatterie portatili, sebbene le loro performance sia di gran lunga inferiore ai modelli collegabili alla presa elettrica. Su buono ed economico potete trovare le recensioni dei migliori caricabatterie sul mercato.

Avviatore di carica

Conosciuto anche come ‘booster’, questo pratico dispositivo di dimensioni compatte non deve mancare nell’attrezzatura di ogni automobilista. L’avviatore di carica infatti vi consente di far ripartire la batteria e per funzionare non ha bisogno di alcun collegamento a prese elettriche. Questo lo rende particolarmente adatto alle situazioni di emergenza, per esempio se si rimane fermi con la macchina in una località isolata dove è difficile trovare aiuto.

L’avviatore di carica si collega alla batteria tramite i cavetti positivo\negativo, proprio come un caricabatterie. Fate attenzione a non confondere i due dispositivi, in quanto l’avviatore di carica non è in grado di ricaricare la batteria, ma solo di riavviarla.

Mantenitore di carica

Un dispositivo particolarmente utile che vi consente di collegarlo alla batteria dell’automobile e di darle un minimo di energia per poter percorrere qualche chilometro. A differenza dell’avviatore o del caricabatterie, il mantenitore di carica si può utilizzare anche in movimento, ma non caricherà la batteria.

Si tratta fondamentalmente di un dispositivo di emergenza da utilizzare nel caso l’avviatore non funziona, utile se vi trovate con la batteria completamente scarica e dovete assolutamente spostare il veicolo. Sul mercato potete trovare avviatori di carica o caricabatterie con funzione di mantenitore.

Questi dispositivi sono tutti molto utili e visti i loro prezzi bassi, vi consigliamo di procurarveli e di tenerli nel bagagliaio della vostra automobile, specialmente se siete soliti utilizzarla frequentemente. Probabilmente in futuro non avremo più bisogno di loro, in quanto le auto elettriche con batteria ricaricabile alle colonnine di servizio diventano sempre più accessibili.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social