Terracina, consentito l’accesso ai cani in due spiagge libere: modificata l’ordinanza

Il sindaco Tintari e l'assessore Zappone: “Siamo andati incontro alle istanze di molti cittadini possessori di cani. Il dialogo e il confronto con Earth ci ha fatto crescere e reso un servizio alla città”

Terracina, consentito l’accesso ai cani in due spiagge libere: modificata l’ordinanza

Il sindaco di Terracina Roberta Tintari ha firmato oggi l’ordinanza con la quale viene rettificata l’ordinanza balneare 2021 nella parte in cui viene vietato l’accesso ai cani sugli arenili.

Col nuovo provvedimento sarà infatti possibile condurli esclusivamente sui tratti di spiaggia libera ubicati a ponente del Canale “Badino” – fronte mare di circa 180 ml – e del litorale di Levante nell’area al limite del canale “Canneto” al confine tra i comuni di Terracina e Fondi (fronte mare di circa ml 50).

I concessionari degli stabilimenti balneari, invece, mantengono l’autonomia di autodeterminarsi nel merito.

Abbiamo assunto questa decisione – spiega il sindaco Tintari – per venire incontro alle istanze di molti cittadini possessori di cani. Un passo alla volta stiamo cercando di rendere la città fruibile per tutti. I ricorsi presentati al Tar dall’associazione Earth avverso le ordinanze di molte città italiane, inclusa Terracina, e le relative sentenze, hanno aperto scenari nuovi che ci consentono di concepire iniziative a beneficio dei cani. L’associazione Earth ha dimostrato ampia disponibilità al confronto, senza partire da posizioni precostituite e puntando esclusivamente alla possibilità di coniugare le esigenze di tutti: cani, loro possessori e cittadini. Un atteggiamento che abbiamo apprezzato molto. Desidero ringraziare l’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone, che ha saputo avviare un dialogo e un confronto molto costruttivo con l’associazione Earth, e l’assessore al Demanio Barbara Cerilli per aver trovato, insieme agli Uffici la soluzione tecnica al problema. Un bel lavoro di squadra che condurrà, ce lo auguriamo, a forme di collaborazione nell’interesse dei cittadini e della natura. Si è aperta – conclude il sindaco – una fase nuova in questo ambito che vogliamo sviluppare e promuovere”.

La Presidente Nazionale dell’associazione Earth, Valentina Coppola, afferma di “aver trovato a Terracina un’amministrazione attenta al benessere degli animali e al rispetto delle regole, in particolare nell’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone ho trovato la volontà di costruire una città pienamente pet friendly che sia da modello per l’ intero litorale”.

Il nuovo provvedimento stabilisce che il cane sia regolarmente iscritto all’anagrafe canina sempre condotto al guinzaglio corto (metri 1,5) oltre.

Inoltre, il proprietario/possessore dell’animale deve sempre portare con sé “una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti”, come disposto dal Ministero della Salute nell’ordinanza del 6 agosto 2013. All’animale deve sempre essere garantita l’acqua e l’ombra e limitarne l’esposizione prolungata nelle ore di maggiore calore. I detentori dei cani devono sempre avere con sè paletta e sacchettino per la raccolta delle deiezioni dei medesimi con l’obbligo di rimuovere immediatamente le stesse per il successivo corretto smaltimento, pena l’applicazione delle sanzioni già previste per analoghe violazioni dal vigente Regolamento di Polizia Locale.

Ai cani è consentito il bagno in mare esclusivamente nella fascia oraria compresa tra le ore 20,00 e le ore 08,00 del giorno successivo e sempre alla presenza del proprietario per evitare il vagare dei cani senza controllo. L’accesso allo specchio acque è consentito solo con condizioni climatiche e di mare assicurati e quindi solo in condizioni meteo favorevoli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]