Imposta di soggiorno: Formia ConTe presenta richiesta di accesso agli atti

Imposta di soggiorno: Formia ConTe presenta richiesta di accesso agli atti

Gianfranco Conte, consigliere comunale di ‘Formia ConTe’, bussa all’amministrazione per chiedere chiarimenti sull’imposta di soggiorno. E’ di questi giorni una richiesta di accesso agli atti, indirizzata al sindaco Paola Villa, al segretario generale e al dirigente del settore economico-finanziario. 

L’esponente d’opposizione chiede di “avere copia della documentazione relativa alla gestione dell’imposta di soggiorno istituita a far data dallo 01 Maggio u.s. (giusta Deliberazione del Consiglio Comunale n. 09 del 01 Marzo 2019) per il periodo in oggetto, come di seguito specificata: Rendicontazione e/o certificazione del gettito economico complessivo per il periodo in oggetto; Tutte le dichiarazioni trimestrali dell’imposta di soggiorno (rese ai sensi del Regolamento Comunale in argomento) inoltrate dai soggetti responsabili degli obblighi tributari in relazione al seguente timing: Secondo trimestre:01 maggio-30 giugno; Terzo trimestre: 01 luglio – 30 settembre”.

Continuando, Conte chiede “l’elenco e/o registro delle attività ricettive alberghiere, extra-alberghiere e all’aria aperta, così come classificate dalla L.R. n° 8 del 27 novembre 2013 che consentendo a diverso titolo ‘alloggio’ rappresentano di fatto i potenziali ‘soggetti passivi’ dell’imposta”; l'”eventuale ‘Riconciliazione contabile’ eseguita dagli uffici tra il dato economico oggetto delle dichiarazioni di cui al punto 2 della presente richiesta di accesso agli atti e, il relativo versamento registrato su apposito Conto Corrente postale e/o bancario intestato al Comune di Formia”; infine, il consigliere chiede di “eventuali verifiche di controllo messe in atto dagli uffici per la corretta applicazione e del versamento dell’imposta di soggiorno”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social