A Monte San Biagio “lavoro” diventa sinonimo di “integrazione”

A Monte San Biagio “lavoro” diventa sinonimo di “integrazione”

Si è conclusa la prima giornata dell’iniziativa Umuganda della Karibu di Latina, che ha visto cento persone fra dipendenti e ospiti dello SPRAR di Monte San Biagio lavorare fianco a fianco per riqualificare alcuni punti strategici, individuati con l’amministrazione guidata dal Sindaco Carnevale, come la scala del Castello, il piazzale antistante la Stazione FS, la Parrocchia di San Giovanni Battista, il giardino vicino l’Ecomuseo, le fontane di Vallamarina e infine la Sughereta di San Vito.

“Una bellissima iniziativa, che vede legati Karibu e il Comune di Monte San Biagio e che speriamo diventi una buona pratica da portare avanti nel tempo” dice il Sindaco Carnevale al momento del taglio del nastro, con la piccola Precious a portare le forbici. Poi è stata la volta della benedizione di Don Emanuele e dei gruppi, in accordo e supportati dalla Multiservizi Monticelli, si sono distribuiti nelle zone di intervento. Anche il paese ha partecipato, offrendo caffè e acqua a chi si stava muovendo nei vicoli. “Questo è quello che per noi è il valore dell’integrazione”  dice un’emozionata Presidenza, la dottoressa Liliane Murekatete, che instancabilmente guida la squadra.

Sono state tre ore di intenso lavoro, con la Karibu che in sinergia con la Multiservizi, ha pulito, differenziato e sistemato tutto quello nella lista To Do stilata dal Comitato Permanente Umuganda, formato da Mirella Landi, Vana Pikiou e Tommaso Ciarmatore. Cartacce, mozziconi, sistemazione delle piante e pulizia delle fontane i lavori più impegnativi. Un lavoro di precisione quello della scala che ha visto avvicendarsi circa trenta persone.

Il tutto nello spirito di Umuganda, dare un contributo per rendere il posto dove viviamo migliore. Prossimo appuntamento per gli organizzatori a maggio nel Comune Roccagorga.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social