Ultra Trail Ruinning in Spagna, Silvio Coppa ci riprova

A distanza di un anno, Silvio Coppa ci prova di nuovo. L’atleta di Ultra Running di Monte San Biagio, molto conosciuto nel Borgo e nella Piana per il suo lavoro di tecnico, è partito qualche giorno fa con destinazione la Spagna. Quasi un anno fa, dopo mesi e mesi di preparazione, Coppa aveva partecipato alla mitica TDS, 145 chilometri tra Italia e Francia, da Courmayeur a Chamonix, per un dislivello positivo di oltre 9 mila metri. Questa settimana il sogno torna di nuovo vivido, con la partecipazione al Torn dera Val D’Aran, ben 163 chilometri di percorso per oltre 10 mila metri di dislivello positivo. Venerdì 5 luglio la partenza.

“Dal 2022 il mio sogno è sempre lo stesso, poter tornare a correre in Val D’Aran e magari scendere sotto le 40 ore” ha detto l’atleta monticellano poco prima di partire. “Gli allenamenti man mano sono diventati sempre più impegnativi, adesso manca veramente poco per provare ad abbattere questo muro, limare 6 ore sul mio personale in questa gara massacrante non è certo cosa semplice, ma quello che voglio dimostrare a me stesso che con impegno e dedizione si riescono a fare grandi cose”.


L’impresa di Silvio Coppa verrà seguita dall’intera cittadinanza e, come da tradizione, è il vicesindaco Arcangelo Di Cola, per conto personale e da parte di tutta l’amministrazione locale, a dimostrargli questa vicinanza:

“Silvio è un grande atleta e un professionista a tutto tondo, anche se di professione fa altro” ha detto Di Cola poco prima della partenza dell’atleta locale verso la Spagna. “Questo perché sin dal giorno dopo aver terminato la gara l’anno scorso ha iniziato subito a preparare questa nuova avventura. E’ bello quando attraverso lo sport ci si pone degli obiettivi importanti, o in questo caso ad esempio, obiettivi molto sacrificati se possibile usare questo termine! Insomma siamo felici e contenti come comunità monticellana di poterlo assistere, di poterlo vedere e di poterlo incitare in questa nuova avventura che si accinge a fare. In bocca al lupo Silvio!”

Infine, Silvio Coppa non dimentica i ringraziamenti per chi gli è stato vicino e per chi lo sta aiutando in questa avventura.

Silvio Coppa

“Al mio fianco ho una persona speciale Emanuele Ludovisi, lui è ufficialmente il mio preparatore, nonché confidente e amico, attualmente presidente della D+TRAIL società di cui faccio orgogliosamente parte, poi voglio menzionare il Centro Fisioterapico Gardenia di Terracina perché se riesco a fare questi volumi cosi importanti è soprattutto merito loro che riescono a mantenermi al top della forma fisica. Voglio dedicare questa gara al nostro Presidentissimo prematuramente scomparso Fabio Cavicchia”. 

Sarà possibile seguire Silvio Coppa durante la gara, collegandosi al sito della manifestazione, e digitando nella ricerca il numero di pettorale 341.