Truffa con le automobili: sequestrate targhe e carte di circolazione

Truffa con le automobili: sequestrate targhe e carte di circolazione

AGGIORNAMENTO – C’è anche un noto rivenditore di automobili di Formia tra i soggetti sfiorati nell’ambito di un’operazione portata a termine dalla Sezione operativa territoriale di Pomezia dell’Agenzia delle Dogane, con il supporto operativo degli agenti della Guardia di Finanza di Nettuno e il coordinamento della Procura della Repubblica di Velletri.

Una partita di automobili oggetto di indagine è stata infatti acquistata nel sudpontino: gli ignari acquirenti si sono visti notificare il sequestro preventivo delle proprie targhe e dei documenti di circolazione.

A finire agli arresti domiciliari tre persone di Anzio e Nettuno, gli amministratori delle società coinvolte ed un commercialista: acquistavano autovetture da fornitori dell’Unione Europea in totale evasione dell’IVA.

La frode era perpetrata da una società ‘vetrina’, con sede ad Anzio (RM), attraverso la quale le autovetture venivano ordinate e vendute e di alcune altre società ‘cartiere’ che procedevano agli acquisti delle autovetture da fornitori europei e nazionali, producendo inoltre false dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.

Gli ignari acquirenti adesso, potrebbero trovarsi infatti nella situazione di non poter più circolare con le proprie auto finchè non regolarizzeranno la propria posizione: i funzionari doganali, nell’ambito dell’operazione hanno infatti sequestrato 268 targhe e le relative carte di circolazione alla direzione generale della Motorizzazione.

LE SOTTOLINEATURE DELLA CONCESSIONARIA PONTINA: QUI GLI AGGIORNAMENTI

SEGUI LE NEWS DI H24NOTIZIE SU FACEBOOK (clicca qui)

Comments are closed.

h24Social