Inquinamento a Zannone, il sindaco di Ponza: “Nessuna intesa, parco ripulisca. Vogliamo gestione dell’isola”

Inquinamento a Zannone, il sindaco di Ponza: “Nessuna intesa, parco ripulisca. Vogliamo gestione dell’isola”
“Quello che molto pomposamente viene definito ‘Protocollo per la riqualificazione ambientale dell’isola di Zannone’ – dichiara in una nota il sindaco di Ponza Piero Vigorelli – è semplicemente ed esclusivamente una intesa per la rimozione e il conferimento in discarica sulla terraferma dei rifiuti abbandonati di cui alla denuncia penale del Sindaco di Ponza.
Piero Vigorelli

Piero Vigorelli

L’intesa prevede che il Comune di Ponza autorizzi la Forestale e il Parco, coordinati dalla Provincia di Latina, a sbarcare sull’isola allo scopo di rimuovere quei rifiuti. L’intervento sarà a carico del Parco, che ha stanziato circa 32mila euro per questo fine. La rimozione potrà avvenire solo a seguito di un nulla osta della Procura della Repubblica di Casino, essendo quei rifiuti oggetto della denuncia del Sindaco di Ponza. Nulla di meno e nulla di più.

Il Comune di Ponza non ha accettato altre proposte di intesa, pur suggerite sommessamente dal Ministero. Di conseguenza nulla cambia rispetto alla battaglia del Comune di Ponza per ottenere la gestione dell’isola di cui ha la proprietà, e che da 37 anni è stata ridotta ad un pietoso stato di degrado e di abbandono per responsabilità della Forestale e del Parco”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social