Edoardo Martinelli a Formia, nuovo appuntamento con l’associazione Confronti

Edoardo Martinelli a Formia, nuovo appuntamento con l’associazione Confronti

Proseguono gli appuntamenti del fitto calendario dal titolo “Sette incontri per sette confronti”, ideato e promosso dall’omonima associazione “Confronti”, presieduta da Mimmo Mallardi. L’appuntamento del mese di febbraio, è quello previsto per sabato 14, alle 18, che, come di consueto, avrà luogo presso la sala Ribaud del Comune di Formia. Titolo e tema dell’incontro è “L’esperienza di Barbiana: I care”, tenuto dal sociologo e allievo di Don Milani alla scuola di Barbiana, Edoardo Martinelli.

"Il calendario degli appuntamenti della manifestazione 'Sette incontri per sette confronti"

“Il calendario degli appuntamenti della manifestazione ‘Sette incontri per sette confronti”

Edoardo Martinelli, allievo “della prima ora” di don Lorenzo Milani alla Scuola di Barbiana, opera nella scuola attorno a progetti che hanno come idea-guida quella di don Milani: ricondurre l’istruzione al contesto di realtà degli allievi. La Scuola di Barbiana, nel Mugello in Toscana, rappresenta una delle iniziative educative di rilievo del Novecento. Le opere di Don Lorenzo Milani, il cui nome è abbinato a questa scuola, continuano ad essere consultate in vari paesi del mondo perché forniscono degli approfondimenti su argomenti che riguardano la giustizia sociale, il rinnovamento pastorale e un processo educativo di stampo radicale. La Lettera a una professoressa fu tradotta in diverse lingue compreso lo spagnolo e l’inglese. Edoardo Martinelli fu uno degli otto ragazzi che, insieme a Don Milani, scrissero questo testo.

Il metodo è ben noto nelle sue linee fondamentali: mentre l’educazione tradizionale fa calare dall’alto l’insegnamento, decidendo secondo una tabella di marcia rigida e precostituita l’argomento del giorno, don Milani prende spunto dal contesto reale dell’allievo, ampliandolo fino ad arrivare alle conoscenze consolidate dei vari ambiti del sapere. La differenza con l’educatore tradizionale che monta in cattedra e predica, è che il metodo di don Milani fornisce all’allievo gli strumenti per apprendere a modo proprio, a sua misura, a partire dall’esperienza che può compiere direttamente tutti i giorni.

LOCANDINA EVENTO martEdoardo Martinelli nasce a Rho (Mi), nel 1950. Giunge per la prima volta nella scuola di Barbiana di don Lorenzo Milani nel luglio del 1964 fino al 1967. Dopo una bocciatura, decide di frequentare la scuola, attratto dalla figura carismatica del priore. È uno degli autori di Lettera a una professoressa. Educatore multimediale, opera nelle scuole di Prato come esperto del Comune. È responsabile del Nuovo Centro Formazione e Ricerca “don Lorenzo Milani” e Scuola di Barbiana, associazione di volontariato, con la presenza quasi totale del gruppo storico che ha partecipato alla stesura della Lettera a una professoressa. L’associazione ha per scopo la Ricerca, lo Studio, la Divulgazione e l’Affermazione degli Insegnamenti, delle Metodologie e dell’Epistemologia di Lorenzo Milani. Attualmente lavora alla realizzazione di un ecovillaggio basato sulla descrescita serena.

Tra le pubblicazioni di Martinelli: “Progetto Lorenzo: il maestro”, “Centro documentazione don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana”, Firenze, 1998, “Pedagogia dell’aderenza”, Polaris, 2002, Don Lorenzo Milani. “Dal motivo occasionale al motivo profondo”, Studio editoriale fiorentino, 2007.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social