Brunetta a Cisterna racconta i retroscena della candidatura Merolla

Brunetta a Cisterna racconta i retroscena della candidatura Merolla

foto 3Cisterna accoglie calorosamente l’onorevole Renato Brunetta, capogruppo alla Camera di Forza Italia e assiduo frequentatore della città.

Giunto nel tardo pomeriggio di ieri per sostenere la candidatura a sindaco di Antonello Merolla, prima di salire sul palco allestito in piazza XIX Marzo, l’ex ministro ha voluto fare una passeggiata su Corso della Repubblica dove, insieme al Primo cittadino, si è intrattenuto a parlare con numerosi cisternesi.

Con loro anche gli esponenti di Forza Italia Gianfranco Conte e Luciano Ciocchetti, quest’ultimo candidato alle Europee.

Il primo a prendere la parola davanti a centinaia di cisternesi accorsi per sostenerlo ed ascoltarlo è stato Antonello Merolla: “Tutti voi – ha detto il Sindaco rivolgendosi ai suoi concittadini – conoscete almeno in parte cosa mi hanno fatto passare in questi 5 anni di governo della città i miei ex alleati. Ricatti, trappole e scorrettezze che avrebbero dovuto mettermi fuori gioco già dopo qualche mese dal mio insediamento. Io ero il sindaco che non doveva mangiare il panettone, ed invece eccomi qui. Ho governato, ho creato progetti seri, che fanno bene alla comunità cittadina e non ai soliti mestieranti della politica. Parlo di quelli che tutti conoscete, inutile fare nomi, quelli che adesso si sono di nuovo aggregati con l’intento di riprendersi Cisterna. Allora mi appello a tutti voi, mandiamoli a casa una volta per tutte – ha detto il Sindaco stretto attorno ai candidati nelle liste che lo sostengono (Forza Italia, Corrente Nuova e Cisterna Futura) – liberiamo cisterna dai predatori. Guardate le nostre liste, poi date un’occhiata a quelle degli altri e capirete”.

Subito dopo è stata la volta di Ciocchetti e Conte, che hanno parlato del fondamentale ruolo che il parlamento europeo può rivestire in questo momento della storia del nostro continente, esortando poi i cisternesi ad andare a votare la prossima domenica e far vincere Antonello Merolla al primo turno.

Finale scoppiettante con Renato Brunetta, che ha tenuto centinaia di cittadini incollati sulle sedie fino alle 20:30, parlando degli ultimi controversi avvenimenti della politica nazionale ed internazionale, ma soprattutto delle questioni cisternesi:

foto“Sono qui per Antonello – ha esordito l’economista – ormai vengo abitualmente a Cisterna, un territorio straordinario che conosco bene. Perciò ho vissuto indirettamente in questi ultimi 5 anni la vicissitudini politiche dell’amministrazione Merolla. Spesso, con Antonello, abbiamo ragionato insieme su come uscire dal pantano di ricatti che i suoi ex alleati gli hanno creato intorno. Io da subito consigliai ad Antonello di cacciarli tutti, letteralmente. Lui mi prese in parola. Poi l’ultima beffa, l’ultimo tradimento, quando poco prima dell’inizio della campagna elettorale non volevano più che si candidasse sindaco. A quel punto fui costretto ad intervenire, ma non perché si trattava di un mio parente, l’avrei fatto – e l’ho già fatto in passato – per qualsiasi altro sindaco uscente del mio partito. Sottoposi la questione direttamente a Berlusconi e lui non esitò a dire che i sindaci per bene, vanno sempre ricandidati. Sono le regole del nostro partito, Forza Italia, che è contro la politica degli interessi. E chi non voleva Merolla, fa bene ora a starsene in silenzio”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]