La guerra grillina ad Aprilia: parlano i portavoce

La guerra grillina ad Aprilia: parlano i portavoce
cristian-iannuzzi

Il deputato M5S Cristian Iannuzzi

“Ad Aprilia non vi è alcun singolo cittadino o gruppo di cittadini, che sia in possesso della certificazione del blog, e dunque titolato a fare uso del nome e del logo ed a parlare per nome e per conto del MoVimento 5 Stelle. La guerra in casa “grillina” ad Aprilia non si è placata con la fine della campagna elettorale”: ad intervenire stavolta sono i portavoce pontini Iannuzzi, Vacciano e Simeoni che se la prendono con i “fantomatici rappresentanti del M5S della città di Aprilia, che parlerebbero a nome appunto del MoVimento”.

“Vi è stato, in verità, un gruppo di cittadini di Aprilia al quale – in occasione delle amministrative dello scorso anno – era stata rilasciata la certificazione da parte del blog nazionale, al fine di poter partecipare alle elezioni comunali; tuttavia, dopo numerose segnalazioni da parte di cittadini apriliani, tale certificazione è stata ritirata dal blog stesso, il quale ha di fatto diffidato il predetto gruppo dall’utilizzo del simbolo e del nome del MoVimento, nonché di Beppe Grillo”, spiegano i tre portavoce. “Nonostante ciò, alcuni degli appartenenti alla lista menzionata continuano, singolarmente o in gruppo, ad abusare di una prerogativa che non gli è stata concessa, inviando alla stampa locale apriliana, a nome del MoVimento 5 Stelle, comunicati e avvisi di eventi non ufficiali”.

Anche la nostra testata ha riportato comunicati ed interventi dei grillini apriliani. Nulla da dire sull’appartenenza o meno al MoVimento (quello con la V grande), i panni sporchi si lavano in casa: se gli è stato dato spazio è perché le battaglie portate avanti erano lecite, coerenti e dalla parte del cittadino poco interessato a sapere chi denunciava questo o quel problema, ma a risolverlo.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social