Sede del centro ‘Gli Anziani’ di Terracina, la Spi/Cgil ancora in attesa di incontrare l’assessore ai Servizi Sociali

Sede del centro ‘Gli Anziani’ di Terracina, la Spi/Cgil ancora in attesa di incontrare l’assessore ai Servizi Sociali

anziani_alzheimerA volte nella vita occorre scegliere tra una verità scomoda oppure una bugia rassicurante!!! Bene la nostra Amministrazione non riesce a decidere sul da farsi  né sulla prima né tantomeno sulla seconda ipotesi. Certo in un momento in cui si discute di rimpasto di giunta “i vecchietti” possono anche attendere …… quando si dice amore per il sociale!!!! Noi dello SPI/CGIL Lega di Terracina non possiamo che condannare questo inquietante e negativo atteggiamento nei confronti degli anziani del Centro Sociale “Gli Anziani”. Brevissima cronistoria.

Il 27 ottobre 2012 l’allora Assessore Rossano Alla in pompa magna insieme al Sindaco Procaccini promisero, in occasione dell’inaugurazione della sede provvisoria, la definitiva sistemazione degli anziani presso dei locali idonei e consoni alla loro età. Il 16 marzo 2013 in un incontro da noi avuto con Il Dr. Rossano Alla ed il Dirigente scolastico Prof. Maurizio Trani ci fu ufficializzato il raggiungimento di  un accordo con il quale si stabiliva che gli anziani potevano stare nei locali (insalubri!!!) della palestra del plesso scolastico fino al 31 di agosto 2013. Si tenga ben presente che detti locali sono situati sotto il livello stradale con tutti i problemi annessi e connessi per persone di una certa età!! In questi giorni apprendiamo da “voci di corridoio” che tale ospitalità è stata prorogata fino al 31 di dicembre c.a. in quanto la sistemazione definitiva promessa è molto lontana. Quest’anno in data 10 Settembre chiedemmo ufficialmente un incontro all’allora neo Assessore Roberta Tintari ma a tutt’oggi il nulla.

Caro Assessore, ci permettiamo solo di ricordarLe che il non avendoci ricevuto fino ad oggi non offende noi dello SPI/CGIL bensì gli anziani che rappresentiamo e che meritano il massimo rispetto se non altro per le tradizioni,la cultura,la storia che ci tramandano ed il ruolo sociale che svolgono tante volte umilmente ed in silenzio. A questo punto ci chiediamo seriamente se davvero c’è la volontà da parte dell’Amministrazione di affrontare insieme un percorso che possa condurre alla soluzione di detta problematica. Che fine hanno fatto gli impegni da Voi presi a suo tempo? Dove potranno riunirsi e socializzare dal 1° gennaio 2014 gli anziani del Centro?Noi non ci siamo assolutamente dimenticati delle parole e delle promesse, a tutt’ oggi disattese,da parte del Sindaco Procaccini del Suo predecessore. Siamo ancora in attesa di risposte serie e definitive che diano sicurezze  ai circa 400 iscritti i quali aspettano da oltre un anno. Queste persone continuano a vivere un profondo disagio, tante volte non esternato pubblicamente, ben visibile agli occhi di tutti tranne a quelli di questa amministrazione.

Per non parlare poi delle nuove elezioni degli organi dirigenti così come previsto dallo Statuto. Elezioni che in questo Centro  si continuano a rimandare e che sono state frutto di tantissime discussioni a volte anche molto accese così come nel corso dell’ultima assemblea. In questa occasione si sono scomodati,oltre all’Assessore Comunale di competenza, persino la Direttrice ed un membro del CDA dell’ Azienda Speciale. Persone mai viste in precedenza per tali manifestazioni la cui presenza, se da un lato ha gratificato i partecipanti, dall’altro ha suscitato molte domande sul perché fossero lì soltanto in occasione della discussione sulle elezioni.Nulla però di ufficiale sulla sede definitiva promessa oltre un anno prima. Come mai?

Ecco erano questi gli argomenti seri e concreti sui quali volevamo confrontarci e trovare una soluzione.

Ci permettiamo solo di ricordare che gli anziani non vanno trattati come quelli che sono a fine vita e quindi da rottamare, termine ormai di moda, bensì devono essere, così come effettivamente sono,una risorsa per la società. Un’amministrazione viene valutata in virtù di questi elementi e, assodato questo, datevi un  voto autonomamente perché il nostro equivale alla piena insufficienza!!!!

Pensavamo che sotto l’albero di Natale avremmo trovato quantomeno la convocazione chiesta circa quattro mesi orsono ma supponiamo che esiste un problema più serio ed urgente degli anziani quale…….l’ennesimo rimpasto!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]