Cisterna, obbligo di taglio dei rami e degli alberi interferenti con la linea ferroviaria

Cisterna, obbligo di taglio dei rami e degli alberi interferenti con la linea ferroviaria

trenoMaggiore sicurezza per i passeggeri dei treni. È questo l’obiettivo principale dell’ordinanza emessa nei giorni scorsi dal sindaco Antonello Merolla sollecitata dalla nota della Prefettura di Latina e da Rete ferroviaria italiana per ottenere il taglio dei rami e degli alberi interferenti con i binari. La necessità scaturisce dai gravi disturbi arrecati al traffico ferroviario e dai danni subiti dalle relative infrastrutture che si sono registrati in occasione degli eventi atmosferici delle scorse stagioni invernali. Pioggia e vento che spesso hanno rovesciato alberi, arbusti ed altri parti di vegetazione sulla sede ferroviaria creando una situazione di estremo pericolo per i passeggeri dei treni. Senza contare le numerose interruzioni dei servizi ferroviari che, oltre ad un grande disagio per gli utenti e per le attività economiche in generale, determinano anche l’insorgere di problemi di protezione civile legati al soccorso dei viaggiatori bloccati lungo le linee.

Per questo il Sindaco ha disposto per tutti i soggetti pubblici e privati di Cisterna, proprietari di aree adiacenti il tracciato della linea ferroviaria, di provvedere all’immediato taglio o alla potatura di alberature o siepi insistenti sulla loro proprietà.
Tali obblighi vigono comunque nell’intero arco dell’anno, indipendentemente dall’emissione di specifiche ordinanze urgenti connesse, come in questo caso, a periodi climatici specifici.

La Legge infatti stabilisce che lungo i tracciati delle ferrovie è vietato far crescere piante o siepi ed erigere muriccioli di cinta, steccati o recinzioni in genere ad una distanza minore di sei metri dalla più vicina rotaia (fare riferimenti agli articoli 52 e 55 del D.P.R 753/1980 per maggiori dettagli).

Il mancato rispetto di queste disposizioni può far sorgere responsabilità del proprietario nei confronti di Rete ferroviaria italiana o dei gestori di servizi ferroviari qualora il mancato rispetto degli obblighi causi danni a carico della rete o interruzioni forzate del servizio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social