FORMIA, 300 FAMIGLIE IN STATO DI POVERTA'. AMMINISTRAZIONE E ASSOCIAZIONI IN AIUTO

FORMIA, 300 FAMIGLIE IN STATO DI POVERTA'. AMMINISTRAZIONE E ASSOCIAZIONI IN AIUTO
*Un momento della conferenza stampa*

*Un momento della conferenza stampa*

Raramente si è vista un’aggregazione talmente partecipata da parte di tante associazioni presenti a Formia oggi, ben trenta, nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto benefico intitolato “Diamoci una mano”.

Una collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali di Eliana Talamas e quello alle attività produttive di Clide Rak. Presente nella sala Ribaud, a rappresentare il governo cittadino, anche il vicesindaco Mariarita Manzo.

Il progetto mira ad organizzare una quanto più cospicua possibile raccolta di beni di prima necessità, perlopiù alimentari, ma non solo, per le famiglie più indigenti, ormai circa 300, il cui trend in costante aumento rappresenta una vera e propria emergenza sociale con la quale i nuovi amministratori hanno dovuto fare i conti sin dai primi giorni di insediamento.

L’iniziativa avrà formalmente inizio con “La festa delle Reti solidali” martedì prossimo a partire dalle 18 all’interno del Parco De Curtis a Gianola, con spettacoli musicali, letterari e d’intrattenimento. Ma saranno le associazioni le vere protagoniste perchè oltre a operare fattivamente al fianco di Croce rossa e amministrazione, alcune di queste hanno anche messo a disposizione le proprie sedi per raccogliere i beni donati, come nel caso di tutti i Centri Anziani, “Lyceum”, “Cittadini 2.0”, “Un’altra città” e “Amnesty Formia”.

Richiesti in particolar modo farmaci a lunga scadenza, prodotti alimentari, cartoleria, e qualsiasi cosa non sia soggetta a deperimento. Questi i punti raccolta: Conad Ida via Palazzo, Conad via Vitruvio, Todis via Appia Lato Napoli, Sigma via Santa Maria La noce, Lo Spicchio via Palazzo, Specialità nostrane via Rubino, Sigma via degli Orti, Magazzini Orlandi via Vitruvio, centro commerciale Itaca località Santa Croce, Pim via Appia Lato Napoli, In’s via Appia Lato Napoli, Conad via S. Janni.

Inoltre, durante la manifestazione “I teatri del Mediterraneo”, anche il teatro “Bertolt Brecht” offrirà il suo spazio come punto raccolta.

“Questa iniziativa – ha dichiarato l’assessore Talamas – nasce da un’esigenza che abbiamo rilevato nel confronto con la Croce Rossa Italiana e con le tante associazioni incontrate in questi due mesi di amministrazione. Aumentano le richieste da parte delle famiglie e diminuiscono le risorse, anche per quanto concerne i beni di prima necessità. Abbiamo voluto dare una risposta immediata coinvolgendo il terzo settore, organizzando un progetto a costo zero che garantirà il coinvolgimento di una fetta molto ampia della cittadinanza per poter arrivare a quante più famiglie possibili. L’ evento avrà, dunque, il doppio compito e merito di far emergere dati relativi allo stato di povertà tra la popolazione del territorio, ma anche, in particolare, la ricchezza in termini di risorse umane, fiore all’occhiello di questa città”.

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social