RESTAURI E RIQUALIFICAZIONI DEI PARCHI PUBBLICI, IL COMUNE DI TERRACINA CHIEDE FINANZIAMENTI ALLA REGIONE LAZIO

RESTAURI E RIQUALIFICAZIONI DEI PARCHI PUBBLICI, IL COMUNE DI TERRACINA CHIEDE FINANZIAMENTI ALLA REGIONE LAZIO

opere pubbliche genericaIn linea con le scadenze previste per la richiesta di finanziamenti d’importanti progetti, soprattutto quelli concernenti i lavori pubblici, l’amministrazione, coadiuvata dagli uffici comunali preposti, ha fatto realizzare progetti di fattibilità, con annessa analisi dei costi in allegato a ogni singola opera, e inviato il tutto all’attenzione della Regione Lazio.

Si tratta di ben 32 richieste di finanziamento che interessano, tra l’altro, il restauro della Chiesa del SS. Salvatore – II stralcio di lavori, interventi di restauro delle Chiese dell’Annunziata e del Purgatorio, del recupero della Torre dell’Acquedotto di Borgo Hermada, dell’adeguamento alle norme di sicurezza di molte scuole di competenza comunale.

Le richieste concernono poi alcune azioni di riqualificazione di aree adibite a parchi pubblici, tra queste troviamo l’ex Area Rossi, come la realizzazione di nuovi parcheggi, il restauro di Palazzo Cardinali e via delle Scalette e del camminamento di ronda delle mura Sillane di Monte Sant’Angelo, la sistemazione del sito archeologico del Capitolium, oltre al restauro dell’antica pavimentazione di piazza Municipio.

“Particolarmente massiccia quest’anno è stata la richiesta di contributi alla Regione Lazio – afferma in sindaco Nicola Procaccini – per le opere pubbliche terracinesi, alcune di straordinaria importanza.
Sono opere che spaziano in ogni settore nevralgico della città, in particolare la messa a norma delle scuole che oggettivamente sono in condizioni difficili, alcune anche con dei vizi d’origine in termini di costruzione che purtroppo siamo chiamati a sanare nel più breve tempo possibile.
Ci auguriamo che la Regione Lazio, che non naviga in buone acque finanziarie, possa dare soddisfazione a qualcuna di queste opere.
Laddove non sarà possibile, oltre ai pochi fondi comunali, ci stiamo attivando per il coinvolgimento di privati e in quest’ottica abbiamo prorogato di altri 90 giorni l’avviso pubblico per la presentazione delle opere in finanza di progetto, in modo che pubblico e privato possano risolvere insieme i gravi deficit strutturale che purtroppo il Comune di Terracina registra”.

Comments are closed.

h24Social