AGGRESSIONE AI DANNI DI ALCUNI RESIDENTI. DUE FERMI

Intorno alle ore 21.30 di ieri, il personale della Squadra Volante di Terracina veniva inviato nella frazione di Borgo Hermada dove era stata segnalata una violenta aggressione in danno di alcuni residenti ad opera di persone con volto travisato.
Giunto sul posto, l’equipaggio operante constatava che effettivamente vi erano almeno quattro italiani feriti, tra cui un minore di anni 17, che presentavano svariate contusioni e sanguinanti sul capo in quanto percosse con bastoni.
Raccolte le prime testimonianze, si apprendeva che a seguito di un diverbio avvenuto nel pomeriggio tra un settantenne residente ed alcuni giovani indiani che disturbavano il riposo pomeridiano, alle successive ore 21,30 circa i medesimi giovani indiani si ripresentavano nella via dove vi era stata la lite, unitamente ad altre persone travisate ed armate di bastoni chiodati e mazze ferrate  con le quali aggredivano l’anziano e danneggiavano alcune autovetture  parcheggiate.
Immediatamente soccorso da altri familiari e da alcuni rumeni e magrebini, sempre residenti nella via, nasceva una lite tra più persone che si interrompeva con l’arrivo della Volante la quale riusciva ad inseguire e bloccare due cittadini indiani.
I feriti, tutti di nazionalità  italiana,  venivano trasportati presso il locale Pronto Soccorso che rilevava diversi traumi, escoriazioni e ferite lacero contuse le quali,  in un caso, hanno anche richiesto punti di sutura, e venivano stilati quattro referti medici di  10 giorni ciascuno.
I due cittadini indiani bloccati dalla Volante, gli unici che non avevano il volto travisato, non riuscivano neanche a disfarsi delle armi utilizzate nella lite ed infatti venivano trovati in possesso di due grosse mazze, entrambe sequestrate, di cui una in PVC ed un’altra in legno lunghe 70 e 50 cm.
Dei due, uno risultava essere anche in stato di clandestinità e veniva tratto in arresto per rispondere del reato di concorso in lesioni aggravate (dalla premeditazione e crudeltà) e danneggiamento. Nella giornata odierna è stato sottoposto al rito direttissimo che ha convalidato l’arresto e rinviato l’udienza al 17 agosto, disponendo la custodia in carcere dell’indiano di anni di 23, mentre l’altro indiano bloccato, minorenne e regolare sul territorio nazionale, è stato denunciato a piede libero alla Procura dei Minori di Roma per i medesimi reati  e riaffidato ai genitori.
Sono ora in corso indagini per l’identificazione degli altri aggressori che avevano il volto travisato.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social