CONSULENZE, LA REGIONE IN AIUTO DELLE AZIENDE E DEI GIOVANI PROFESSIONISTI

Due milioni e cinquecentomila euro per aiutare l’inserimento lavorativo degli under 35 iscritti ad un qualunque ordine professionale. E’ il finanziamento stanziato dalla Regione Lazio per contribuire alla metà del costo che le imprese pagano per le loro consulenze. Le aziende del Lazio che vogliono avvalersi della consulenza di un giovane al di sotto dei 35 anni iscritto ad un ordine professionale, o fino a 29 anni se la prestazione non prevede l’iscrizione a nessun albo, potranno presentare la domanda attraverso il sito www.portalavoro.regione.lazio.it. Il sostegno della Regione si concretizzerà finanziando il 50% del costo delle prestazioni professionali richieste: i contributi avranno un tetto massimo di 15mila euro per l’insieme delle consulenze svolte dallo stesso professionista. Ogni azienda potrà avvalersi fino ad un massimo di tre contributi, ovvero di 45mila euro di sovvenzioni. In occasione della presentazione del progetto, chiamato Pro.Di.Gio.(Professionisti Diciamo Giovani), nella sede della giunta regionale è stato firmato l’impegno per la prima consulenza in favore di Renato Salipante, un giovane commercialista Latina che lavorerà presso Unindustria Lazio. “Siamo disponibili – ha proseguito – a raddoppiare il contributo messo in campo se ci sarà una grande richiesta e la collaborazione di tutti a trovare professionisti da avviare al lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social