ASSO 22, TELEGRAMMA DAL SINDACO DI POZZALLO AL PRESIDENTE BERLUSCONI

Sempre in primo piano la vicenda del rimorchiatore Asso 22, a bordo il comandante gaetano Luigi Chiavistelli, da quasi un mese bloccato nel porto di Tripoli. Con riferimento agli ultimi eventi internazionali sul conflitto in Libia, il sindaco di Pozzallo Giuseppe Sulsenti ha inviato al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, al ministro della Difesa Ignazio La Russa, al ministro degli Esteri Franco Frattini e al prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo il seguente telegramma: “Fra i punti salienti dell’accordo per un cessate il fuoco in Libia, di cui alla “Road Map” proposta da una delegazione dell’Unione Africana, la tutela dei lavoratori stranieri presenti sul territorio libico. Mi permetto con l’occasione, da sindaco di Pozzallo, a nome dell’Amministrazione, del Consiglio comunale e della comunità, di rappresentare alle LL.SS. l’urgente necessità di avviare verso una positiva conclusione la vicenda che riguarda gli undici componenti l’equipaggio, fra cui quattro cittadini pozzallesi, sequestrati a bordo del rimorchiatore “Asso 22” fermo al porto di Tripoli, con l’immediato ritorno a casa di lavoratori innocenti che non hanno nulla a che fare con il conflitto libico”.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Asso 22 rientra nel porto di Tripoli – 6 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Asso 22 lascia il porto di Tripoli – 4 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’equipaggio comunica con la famiglia – 28 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Il comandante Chiavistelli telefona alla moglie – 22 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Parla Maria Chiavistelli, moglie del comandante di Asso 22 – INTERVISTA VIDEO – 21 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestrato il rimorchiatore Asso 22 – 20 marzo)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social