Agricoltura, ammodernamento impianti irrigui: oltre 18 milioni per l’Agro Pontino

Agricoltura, ammodernamento impianti irrigui: oltre 18 milioni per l’Agro Pontino

Quaranta milioni di euro per interventi sulle opere infrastrutturali degli impianti di irrigazione nei Consorzi di Bonifica dell’Agro Pontino, Val di Paglia Superiore, Conca di Sora e Valle del Liri. Sono i fondi che la Regione Lazio ha ottenuto grazie un finanziamento da parte del Ministero dell’Agricoltura nell’ambito della Ripartizione del Fondo finalizzato al rilancio e agli investimenti delle amministrazioni centrali.

Nello specifico, oltre 18 milioni saranno destinati all’adeguamento e al miglioramento funzionale del Comprensorio irriguo dell’Agro Pontino; il miglioramento dei sistemi di adduzione Stazione di pompaggio Vulsini Olpeta (interregionale) sarà finanziato con 3,7 milioni; con più di sei milioni di euro, inoltre, sarà finanziato il progetto di forniture e messa in opera di apparecchiature idrauliche telecontrollate per il risparmio idrico nei comprensori irrigui del Fiume Liri; 8 milioni saranno utilizzati per l’installazione degli strumenti di misura dei volumi erogati negli impianti irrigui Destra Gari; infine, 4,3 milioni, serviranno a installare gli strumenti di misura dei volumi erogati negli impianti irrigui Sinistra Gari, Cassino, Sant’Elia e Quota 100.

“Questo finanziamento di 40 milioni per il Lazio – ha spiegato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – conferma la validità dei progetti presentati dai consorzi di bonifica per la realizzazione di opere che consentiranno, finalmente, di intervenire sugli impianti di irrigazione nell’Agro Pontino, nel viterbese e nel frusinate. Adeguare e migliorare apparecchiature e strumentazioni per l’erogazione dell’acqua, è sicuramente un fatto positivo per gli agricoltori e per i cittadini delle aree interessate”.

“Come sistema di Consorzi di Bonifica del Lazio (Anbi Lazio), salutiamo con soddisfazione quanto reso noto dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in merito ai finanziamenti ottenuti tramite il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali MIPAAF”. Così Andrea Renna, direttore di Anbi Lazio che ha aggiunto: “Auspichiamo che questa ottima sinergia tra gli Enti (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e la Regione Lazio) possa produrre importanti risultati nell’ambito dei fondi destinati al rilancio e agli investimenti delle amministrazioni centrali e in modo particolare per i Consorzi di Bonifica.

La sinergia che come Anbi abbiamo e continueremo a sviluppare con gli uffici regionali dell’assessorato Agricoltura e Ambiente pone in evidenza da un lato la bontà della progettualità delle nostre strutture – ha detto ancora Renna – e dall’altro le professionalità regionali che sviluppano un costante e positivo interscambio di informazioni”.

“Tutto quanto ciò rappresenta un valore aggiunto a vantaggio di territori, imprese e cittadini su una sempre maggiore conoscenza e convinzione sul ruolo e sulle attività che siamo chiamati a garantire nel settore irriguo, per le imprese agricole, e in quello della salvaguardia ambientale e spesso della stessa incolumità dei cittadini”, ha detto la presidente Anbi Lazio, Luciana Selmi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social