L’anomalia di due movimenti 5 Stelle ad Aprilia e l’invito all’unità

L’anomalia di due movimenti 5 Stelle ad Aprilia e l’invito all’unità

movimento-5-stelle-250x123Che senso ha la spaccatura in due gruppi del Movimento 5 Stelle ad Aprilia? A chiederselo è un attivista dei Grillini Apriliani, Antonio Pierri. Ad Aprilia accade che chi voglia fare parte del Movimento 5 stelle non abbia vita facile. Infatti deve individuare a quale dei meetup riferirsi e cioè Aprilia 5 Stelle oppure Grillini Apriliani, e una volta effettuata la scelta iniziare una guerra contro l’altro meetup. E questo sport sembra andare avanti da almeno due anni.

“Perché della gente che sposa la stessa ideologia deve farsi la guerra? Non è il Movimento dell’uno che vale uno, della lotta ai personalismi?”, si chiede l’attivista, che invita i due gruppi all’unità.

“Perché invece di remare contro una nobile idea, gli interlocutori che ambiscono alla divisione, cortesemente, non cedono il passo a coloro i quali vorrebbero fare dell’unità di intenti la loro bandiera?”. Il casus belli c’è stato Domenica 4 Maggio, durante l’assemblea con i candidati alle elezioni europee: “una guerra fra poveri che ha prodotto un flop”. “Allora mi chiedo e vi chiedo – aggiunge Pierri – quanto dovrà andare avanti questa pantomima? Ho avuto la fortuna “sfortuna” di fare parte di entrambi i gruppi, ho commesso anche io i miei bravi errori di valutazione, e credo che alla fine ci siano tutti i requisiti perché le forze possano essere unite per il bene comune. Se e ove ci fossero dei personalismi, come qualcuno millanta, sarebbero comunque colti dalla maggioranza e, se necessario, isolati”.

Il Movimento non decolla sul territorio per questi motivi. “Quale interesse possono avere eventuali

risorse che dovessero affacciarsi a intraprendere una asfittica guerra piuttosto che affrontare problematiche più attinenti alla realtà locale? Io ho deposto l’ascia e vorrei che lo faceste tutti nel nome del Movimento perché “uniti si vince””.

One Response to "L’anomalia di due movimenti 5 Stelle ad Aprilia e l’invito all’unità"

  1. Marco Brancozzi  20/05/2014 at 19:05

    Buonasera a tutti, scusate ma è il caso di fare un pò di chiarezza.
    Prima di tutto NON ESISTE IL MOVIMENTO 5 STELLE APRILIA, perché nessuna lista è stata certificata. Era stata certificata la lista del secondo meetup, noi che siamo il PRIMO avevamo reclamato per l’ingiustizia, lo staff ha accettato il nostro reclamo perché essendo il movimento del merito era alquanto ridicolo che fosse certificato un meetup che non aveva lavorato sul territorio, tantomeno per la campagna elettorale e malgrado avessimo invitato questi signori ad unirsi non sono venuti al nostro meetup ed è saltata la lista civica, quindi NESSUNO E’ TITOLATO A PARLARE A NOME DEL MOVIMENTO 5 STELLE fino alle prossime amministrative.
    Io sono il co-organizer del PRIMO MEETUP che si è formato ad Aprilia il 21 Aprile 2012. La spaccatura è dovuta alla VOLONTARIA FUORIUSCITA di un gruppo di persone che erano iscritte, per motivi tanto futili quanto puerili. Uno dei protagonisti di quell’azione, il sig. Riccardo Recchia, si è poi candidato con una lista civica a supporto di Antonio Terra attuale sindaco, il padre Rossano Recchia pare abbia fondato un nuovo movimento che si chiama DIM, traetene voi le conclusioni.
    La cosa che mi stupisce è che a chiederselo è il signor Antonio Pierri il quale, dopo essere stato iscritto nel nostro meetup per mesi, aver fatto il rappresentatne di lista durante le elezioni nazionali e regionali del 2013 ed aver sentito tutte le spiegazioni per mesi, dopo averli denigrati e aver dedicato loro poesie di scherno, un bel giorno, per un motivo tanto ridicolo quanto infantile, ha deciso di cancellarsi dal nostro meetup. La conversazione con la quale ha espresso il suo incredibile malumore è regolarmente archiviata nel nostro meetup e verrà resa disponibile a breve per poter dare modo a tutti di leggere la verità; magari rinfresca la memoria anche al signor Pierri.
    La guerra (che non esiste se non nell’immaginario di chi trae giovamento da questo scenario surreale) non la portiamo avanti noi del PRIMO MEETUP, ma il secondo meetup di cui ADESSO fa parte il signor Pierri, il quale ci ha ostacolato in tutti i modi mentre noi portavamo avanti le nostre iniziative. Una su tutte la contestazione che il signor Carmine Olanda è venuto a fare durante la raccolta firme del dicembre 2012 necessaria per la presentazione del Movimenti alle elezioni politiche 2013, contestazione alla quale è seguito anche l’intervento dei carabinieri i quali hanno riscontrato L’ASSOLUTA REGOLARITA’ DEL NOSTRO OPERATO e se ne sono andati rassicurando il signor Olanda.
    Gli episodi più ECLATANTI che dimostrano la mancanza di spirito 5 stelle del loro meetup sono le dichirazioni postume alla cancellazione della loro lista da parte del blog del signor Ragusa che ha dato indicazioni di voto a favore della candidata Porcelli (PD/SEL) e del signor Olanda per votare il candidato Romualdi (PDL) (separati in casa).

    Sinceramente, siamo un meetup che aspira a diventare il futuro movimento 5 stelle, la coerenza non è uno slogan. La divisione è tra noi limpidi e chiari e loro che di movimento non hanno capito assolutamente nulla. Quindi resterà tale, perché troveremo altre persone che vogliono lavorare seriamente, piuttosto che sgomitare per la prima pagina di un giornale e fare da protagonista della settimana.
    Grazie
    Marco Brancozzi

You must be logged in to post a comment Login

h24Social