Monti Lepini, discariche da Procura

Monti Lepini, discariche da Procura
*Parte del materiale rinvenuto*

*Parte del materiale rinvenuto*

Un abbandono incontrollato di rifiuti ai bordi delle strade e nei corsi d’acqua tra Roccagorga e Sezze, dalla comune immondizia alle pericolose lastre di eternit, anche frantumate.

Lo hanno scoperto nel corso di una serie di sopralluoghi effettuati nella giornata di martedì le guardie ittico-ambientali della Fipsas, che a breve invieranno in Procura un’apposita informativa, compresa di rilievi fotografici.

Tra le aree oggetto della segnalazione, la località Sant’Onofrio di Roccagorga, la Ceriara di Sezze e via della Pace, strada che unisce i due Comuni lepini.

“Considerato che c’è una vera e propria emergenza eternit, garantiremo più presenza sul territorio e i controlli saranno più frequenti”, dicono i volontari coordinati da Emiliano Ciotti. I quali, proprio per rafforzare il monitoraggio di quel lembo della provincia, a breve apriranno una sede distaccata nel paese di Roccagorga, che fungerà da osservatorio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]