Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, l’impegno di Liberautismo di Formia

Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, l’impegno di Liberautismo di Formia

Locandina2Aprile2014LiberautismoL’Associazione Liberautismo ricorda la giornata istituita dalle Nazioni Unite sette anni fa al fine di aumentare la conoscenza dell’Autismo nella società e per creare un ottica favorevole affinché si possa affrontare nella giusta prospettiva questo disturbo così complesso e multifattoriale.

Si tratta di un disturbo neurobiologicamente determinato, per il quale si cercano ancora le cause e che riguarda fondamentalmente tre aree di compromissione dette  “Triade sintomatologica”, dove sono coinvolte la sfera dell’interazione sociale e della comunicazione, quella dei comportamenti, l’ambito degli interessi e delle attività.

Bisogna intervenire in modo precoce con una attenta diagnosi per poi impostare un preciso piano di educazione speciale.

Efficaci si sono mostrati i programmi intensivi comportamentali che vedono impegnati i bambini molte ore la settimana nei quali vanno coinvolti la famiglia, la scuola e la terapia.

L’Autismo rappresenta un disordine neuro biologico in forte aumento. La ricerca oggi più che mai, mira a trovare risposte valide su diversi fronti. La correlazione tra inquinamento e insorgenza di casi di autismo fa rabbrividire e molte sono le domande che si pongono le famiglie colpite da questo male.

Per questo, l’Associazione LiberAutismo patrocina, nella giornata del 2 aprile 2014, il convegno: “Il contributo delle neuroscienze nella e nella ricerca sull’autismo”.
Il convegno si terrà presso il Dipartimento di psicologia della SUN di Caserta alle ore 9:00.

L’Associazione LiberAutismo ha previsto in serata, alle ore 18:00, a Formia, presso i locali della Proloco, siti nel palazzo Comunale, prospicienti Piazza Della Vittoria, la proiezione del corto “Mon petit frère de la lune”.

Verranno distribuiti palloncini e alle ore 20:00 la Torre di Mola, storico monumento formiano, verrà illuminato di blu. L’iniziativa “Light it up blue”, lanciata a livello mondiale dall’organizzazione Autism Speaks, accende di blu molti monumenti ed edifici storici allo scopo di promuovere la ricerca scientifica sull’autismo, che solo in Italia coinvolge circa 550.000 persone e in Europa 5 milioni e colpisce tra i 5 e i 50 bambini ogni diecimila, soprattutto maschi, anche 5-6 volte più spesso delle femmine.

Il gruppo di volontari che animano l’associazione LiberAutismo senza fini di lucro, ha l’intento di elaborare iniziative e progetti di solidarietà, tra cui la creazione di una rete sociale di relazioni e di interventi per promuovere la prevenzione e l’assistenza a favore di soggetti svantaggiati affetti da disturbi autistici e da patologie correlate, affinché sia garantito loro il diritto ad una vita libera e tutelata, il più indipendente possibile, nel rispetto della loro dignità e del principio delle pari opportunità.

Per destinare il 5 per mille a sostegno delle attività dell’Associazione: Codice fiscale  90057270598

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]