Mentre apre Esselunga, ci sono problemi a Ipercoop: sindacati in rivolta

Mentre apre Esselunga, ci sono problemi a Ipercoop: sindacati in rivolta

Aprilia2Mentre si prepara all’apertura il grande iperstore Esselunga, il primo della catena nel Lazio, ci sono seri problemi – stando a quanto riferiscono i sindacati – per Ipercoop nel centro commerciale Aprilia Due. «L’altissima adesione dei dipendenti Unicoop Tirreno dell’Ipercoop Casilino di Roma e dell’Ipercoop Aprilia 2 allo sciopero indetto per l’intera giornata del 28 marzo dall’USB, contro i circa 75 esuberi annunciati, ha colpito duro. L’azienda ha subito risposto a modo suo: ha tolto la bacheca sindacale USB dal muro; lo sciopero è riuscito e questo scomposto modo di rispondere è il chiaro segnale della sconfitta di un’azienda che di etico non ha ormai più nemmeno il lontano sentore».

Così, in una nota l’Usb. «L’atto compiuto da Unicoop Tirreno è di gravità assoluta ed è stato preceduto da pressioni, per evitare lo sciopero. Addirittura, come ci hanno riferito delegati e lavoratori, lo sciopero sarebbe stato definito illegale e non riconosciuto dall’azienda, meritorio di sanzioni. Saremmo curiosi di conoscere in merito il pensiero del nuovo ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, espressione dell’universo della Lega delle Cooperative e coinvolto dall’USB in molte delle vertenze Unicoop». Naturalmente, qualora la società volesse replicare alla posizione dei sindacati, saremmo ben lieti di ascoltarli e di fornire la loro versione.

 

Comments are closed.

h24Social
[ff id="2"]