Unicoop Tirreno, la Regione contraria alla cessione dei punti vendita

L'assesore regionale Di Berardino: 'Non vogliamo discutere della cessione di punti vendita, vogliamo ragionare sulla loro riorganizzazione e rilancio'

Unicoop Tirreno, la Regione contraria alla cessione dei punti vendita

“Durante il tavolo su Unicoop Tirreno appena concluso al Ministero dello Sviluppo economico, abbiamo richiamato l’attenzione sul particolare contesto socioeconomico dove insistono i punti vendita a rischio chiusura, un contesto già compromesso da precedenti crisi industriali e quindi fragile sotto l’aspetto occupazionale.

La sede della Regione Lazio

Nei giorni scorsi avevamo già fatto un appello all’azienda a non procedere unilateralmente.

Lo ribadiamo ancora oggi e torniamo a chiedere a Unicoop Tirreno di condividere le scelte e ragionare con le Istituzioni e le organizzazioni sindacali per trovare soluzioni positive. Il consiglio di amministrazione dovrebbe tornare a riunirsi: auspichiamo che possa presentare un nuovo piano industriale. Non vogliamo discutere della cessione di punti vendita sul nostro territorio, vogliamo ragionare sulla loro riorganizzazione e rilancio.

La Regione Lazio continuerà a fare la propria parte a difesa del lavoro e dello sviluppo”.

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social