TERRACINA, UN BANDO PER L'AREA CHEZZI

TERRACINA, UN BANDO PER L'AREA CHEZZI

area chezziL’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Procaccini ha da qualche tempo iniziato a programmare una serie d’iniziative utili al restyling e alla gestione dei parchi pubblici presenti in città e sul territorio.
Lo scopo è di valorizzare e rendere maggiormente fruibili per i cittadini le singole aree che da qualche tempo l’ente pubblico, per una serie di ragioni, non ultima la deficitaria situazione finanziaria, non riesce a garantire pienamente.

Nel dare seguito a questa programmazione, nell’ultima riunione la Giunta comunale ha approvato la pubblicazione di un avviso alla cittadinanza finalizzato all’affidamento in gestione dell’area Chezzi a soggetti esterni.
Un avviso che predilige le associazioni di promozione sociale, in altre parole le organizzazioni non lucrative e di utilità sociale (ONLUS) in possesso dei prescritti requisiti di legge.

L’associazione o l’organizzazione aggiudicataria della procedura avranno la possibilità di sfruttare economicamente l’area mediante l’organizzazione d’iniziative ed eventi culturali, ludici, didattici, oltre a poter somministrare cibi e bevande.
L’associazione o l’organizzazione di promozione sociale che andrà a gestire l’ara Chezzi dovrà garantire, tra l’altro, la guardianeria; l’apertura e chiusura dell’area verde; garantire la tempestività al Comune di eventuali problemi, necessità lavori e quant’altro giustifichi interventi di manutenzione straordinaria; la raccolta differenziata, effettuare interventi di manutenzione ordinaria dell’area; dare la propria disponibilità e collaborazione nei casi di realizzazione di eventi ed iniziative ricreative promosse o patrocinate dall’amministrazione comunale da svolgersi all’interno dell’area.
Il gestore sarà autorizzato a evidenziare la propria identità e a distribuire o vendere materiale d’informazione e d’illustrazione attinente all’area verde; vendere bibite, gelati e altri articoli di ristoro nelle apposite strutture esistenti, in regola con le disposizioni sanitarie e con le vigenti norme commerciali.
Per tali attività il Comune s’impegna a rilasciare le necessarie licenze.
E ancora il gestore potrà organizzare iniziative e eventi culturali, ludici e didattici, sistemare, laddove è possibile, attrezzature mobili, nel rispetto di tutte le norme urbanistiche di sicurezza e igienico – sanitarie.
Saranno invece escluse le attività moleste o inquinanti, l’installazione di qualsiasi gioco a pagamento, la vendita di alcolici.
La durata massima della concessione è fissata in cinque anni, con l’esclusione del tacito rinnovo.

Ogni ulteriore informazione è reperibile sul sito internet comunale www.comune.terracina.lt.it

***ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, il Comune si muove per l’Area Chezzi-8 novembre)

***ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, Area Chezzi di nuovo terra di nessuno la notte-7 novembre)

****ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, di nuovo chiusi di notte i cancelli dell’Area Chezzi-25 settembre)

***ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, il sindaco convoca il Comitato ‘Amici del Parco Chezzi’-21 settembre)

***ARTICOLO CORRELATO***(“Sindaco, salva l’area Chezzi”:lo chiedono i bambini di Terracina-14 settembre)

***ARTICOLO CORRELATO***(Area Chezzi a Terracina, parla il Comitato nato per salvaguardare il parco-22 agosto)

**ARTICOLO CORRELATO***  (Amici del Parco Chezzi, a breve l’incontro con l’assessore Selvaggi- 15 agosto)

ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, di nuovo chiusi di notte i cancelli dell’Area Chezzi-25 settembre)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social