APRILIA SPACCIO DI HASHISH, PENA RIDOTTA IN APPELLO

APRILIA SPACCIO DI HASHISH, PENA RIDOTTA IN APPELLO

corte_appello_romaPena più che dimezzata e scarcerazione ormai vicina per Fabrizio Cipriani, l’apriliano arrestato il 28 giugno dello scorso anno, dopo essere stato trovato in possesso di quasi un etto di hashish, da cui si potevano ricavare 429 dosi di droga, e di due piante di canapa indiana, oltre a un bilancino di precisione.

L’imputato, essendo stato considerato rilevante il quantitativo di sostanza stupefacente posta sotto sequestro, era stato condannato per spaccio, dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, a quattro anni di reclusione.

L’apriliano, tramite l’avvocato Angelo Palmieri, ha impugnato la sentenza e la III sezione della Corte d’Appello di Roma ha ritenuto fondate le tesi difensive incentrate sulla lieve entità del fatto e, applicate a Cipriani le attenuanti, ha ridotto la pena a un anno e mezzo di reclusione.

I giudici capitolini hanno inoltre già stabilito che il prossimo 28 dicembre l’imputato dovrà essere liberato. Il Capodanno questa volta è assicurato.

Comments are closed.

h24Social