CRISTAN, ACCUSATO DELL’OMICIDIO DEL PADRE, PROSEGUE GLI STUDI A CASA

CRISTAN, ACCUSATO DELL’OMICIDIO DEL PADRE, PROSEGUE GLI STUDI A CASA
*Gennaro CANO'*

*Gennaro CANO’*

Come l’anno scorso, Cristian Canò, ha chiesto anche quest’anno tramite i suoi legali, – gli avvocati Angelo e Oreste Palmieri – di poter svolgere le lezioni a casa, dove si trova ristretto ai domiciliari per l’omicidio del padre che si è consumato a dicembre scorso al lido di Latina.

E il giudice Lorenzo Ferri ha accolto la richiesta dei difensori del 18enne consentendo agli insegnanti dell’istituto Marconi di raggiungere Cristian a casa per proseguire con gli studi. Mentre c’è attesa per l’udienza preliminare a carico del giovane fissata per l’11 novembre.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Canò, a novembre l’udienza preliminare per Cristan – 14 ottobre)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio al lido di Latina, scontro tra parenti – 5 ottobre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio al lido di Latina, ai domiciliari il 18enne Cristian Canò – 7 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio al lido di Latina, arrestato il figlio della vittima – 22 dicembre 2012 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social