LATINA, RAPINE IN FARMACIA E A 'LA LANTERNA': L'ACCUSA CHIEDE OTTO ANNI

LATINA, RAPINE IN FARMACIA E A 'LA LANTERNA': L'ACCUSA CHIEDE OTTO ANNI

Otto anni di reclusione. Questa la condanna chiesta questa mattina dal pm Maria Eleonora Tortora, al termine della sua requisitoria, sia per Carlo Peluso che per Morad Otmani, imputati per rapina. I due sono accusati del colpo messo a segno il 14 febbraio 2012 ai danni della farmacia comunale di viale Kennedy, nel capoluogo pontino, per cui gli avvocati Francesco Paolo Cavalcanti e Francesco Vasaturo, legali di parte civile del Comune di Latina, hanno chiesto il risarcimento del danno.

Solo Peluso è poi accusato della rapina del precedente 4 febbraio al ristorante “La Lanterna”, a Latina lido. Martedì prossimo parleranno i difensori degli imputati, gli avvocati Sandro Marcheselli, Alessia Vita, Daniele Giordano e Alessandro Farau, e poi il Tribunale di Latina emetterà la sentenza.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rapina con coltelli e spranghe a “La Lanterna” – 6 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rapinata la farmacia di viale Kennedy a Latina – 14 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Latina, identificato e tratto in arresto dalla Squadra Mobile uno degli autori della rapina al ristorante La Lanterna di via Casilina Sud – 3 luglio 2012 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social