FORMIA, SEQUESTRO EX PASTIFICIO PAONE: LA DIFESA DI STEFANO PAONE ANNUNCIA IL RICORSO AL RIESAME

Riceviamo e pubblichiamo dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo e dal suo assistito Stefano Paone.

“Apprendiamo oggi dalla stampa che il sequestro del ex Pastificio Paone è stato convalidato dal GIP; è magnifico poter apprendere dai giornali cosa la Magistratura abbia deciso, ed è anche assai pratico per gli indagati, i loro familiari e i loro difensori, i quali anziché dover attendere le notifiche possono agevolmente comprare i quotidiani o accendere la televisione.

La retorica è l’unico strumento che si può utilizzare per commentare questo malcostume tutto italiano che si commenta da solo e che la dice lunga sulle garanzie riservate a chi, come  il dott. Paone, si ritrovi indagato per “gravi reati” senza neanche saperne il perché e, per alcuni di essi, senza avere neanche le vesti giuridiche per esserne chiamato a rispondere nelle sedi opportune.

*Stefano Paone*

Non si può non esprimere profondo rammarico per non aver ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale ed aver invece appreso dalla stampa cosa sia stato deciso nelle sedi Giudiziarie; evidentemente presenteremo ricorso al Riesame allegando a riprova della notifica la pagina di uno dei quotidiani locali o il video di qualche televisione locale.

Il dott. Paone ha presentato una regolare domanda di concessione al competente settore del Comune di Formia, è stato autorizzato a iniziare i lavori e lo ha fatto secondo le direttive che gli sono state impartite; poi è stato informato di doverli sospendere e li ha immediatamente sospesi; gli è stato detto che il procedimento doveva essere sottoposto ad una revisione e lui ha prontamente inviato documenti e chiarimenti, manifestando la sua piena e totale disponibilità ad ogni onere previsto dalla legge.

Indagato per abuso edilizio, falso e quant’altro; difficile non rimanere basiti.

*L'avvocato Pasquale Cardillo Cupo*

Ricorreremo senza alcun dubbio al Tribunale in funzione Riesame e se sarà necessario in Cassazione, con la certezza non solo della totale estraneità del dott. Stefano Paone e dei suoi familiari da qualsiasi violazione di legge, ma anche della piena correttezza delle procedure seguite; se poi altri hanno commesso errori o leggerezze dovranno necessariamente farsi carico degli ingentissimi danni che tutto ciò sta comportando per il pastificio, che sta seriamente rischiando di vedere compromessi anni di sacrifici di quattro generazioni, con inevitabili ripercussioni su tutto il contesto occupazionale del comprensorio”.

NOTA: giova precisare che la notizia della convalida del sequestro dell’ex pastificio Paone è stata diffusa nel pomeriggio di ieri nel corso della conferenza stampa tenutasi presso lo Studio Legale Aprea dall’avvocato Mattia Aprea e dal suo assistito ingegner Erasmo Picano.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Carabinieri in Comune fotocopiano il carteggio sulla riqualificazione dell’ex pastificio Paone – 17 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia: Nipaf e Carabinieri sequestrano l’ex pastificio Paone. Quattro denunciati – 10 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, sequestro ex Pastificio Paone: il Gip conferma. Picano si dimette dalla carica di Presidente del Consiglio Comunale – 12 marzo -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social