SAN FELICE CIRCEO: OK IN CONSIGLIO AL BILANCIO DI PREVISIONE

Il consiglio comunale ha approvato ieri sera il Bilancio di Previsione 2012 e il Piano triennale delle opere pubbliche. Nel corso della seduta sono passati altri punti importanti, come l’approvazione degli atti di gara per la lotta all’evasione fiscale e le controdeduzioni alle osservazioni presentate in merito al Piano di edilizia economica e popolare a Borgo Montenero. E ancora, il regolamento per la realizzazione di servizi e prestazioni in campo sociale,  il piano di zonizzazione acustica, quattro determinazioni per istanze di permessi a costruire in zone B dl Prg, e la delibera sulle indennità definitive di esproprio dei terreni di Villa Marco Emilio Lepido, dove sorgerà un’area di interesse archeologico.

Assente l’opposizione, tutti i punti sono passati con i soli voti della maggioranza. La seduta si è aperta con la presentazione di una mozione sulla sicurezza proposta dal consigliere Giuseppe Schiboni e da altri quattro consiglieri che verrà discussa nella prossima seduta dell’assise comunale.

Il Bilancio di previsione, unitamente alla relazione previsionale triennale e al Bilancio pluriennale 2012-2014, è stato approvato con gli undici voti della maggioranza. Quest’anno la previsione delle maggiori entrate tributarie, passate da circa 7 milioni di euro a circa 8 milioni, è dovuta principalmente all’introduzione dell’IMU sulla prima casa, alla classificazione in questa categoria del fondo sperimentale statale di riequilibrio, oltre alla programmata lotta all’evasione. Nella previsione delle entrate extra tributarie si è confermato l’andamento degli ultimi due esercizi con una previsione che sfiora 1,5 milioni di euro.

“Il nostro impegno – ha spiegato l’assessore al Bilancio Nicola Ceccato – è stato orientato a garantire anche per il 2012 continuità all’azione amministrativa e massimo supporto alle categorie svantaggiate con l’erogazione di contributi economici ed opportunità di lavoro anche attraverso l’utilizzo di cooperative sociali nella realizzazione di manutenzioni straordinarie al patrimonio comunale”.

In campo sociale, oltre alle confermate detrazioni della Tarsu a favore delle famiglie e dei disabili, spicca l’istituzione di un fondo di 100 mila euro presso il Settore servizi alla persona, finalizzato al sostegno alle categorie più svantaggiate per il pagamento dei tributi locali. L’iniziativa è stata presa proprio per venire incontro a coloro che hanno manifestato l’ impossibilità a pagare gli stessi tributi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social