LA FONDAZIONE CRISTOFORO COLOMBO LATINA DENUNCIA “DISSERVIZI ATRAL NEI BORGHI DI LATINA NORD”

Il Gruppo Giovani della Fondazione Colombo di Latina chiede un incontro al delegato ai Traporti e alla viabilità del Comune, il dottor Alberto Pansera, per rappresentare la insostenibile situazione in cui verte il servizio di collegamento Atral per gli studenti dei borghi Latina nord.

I mezzi pubblici delle linee del trasporto urbano adibito al servizio per gli studenti dei borghi-nord sono costituiti da un bus di colore arancio estremamente datato e presenta diversi difetti strutturali come l’assenza di riscaldamento, dello sbrinatore, un sistema frenante che manda un odore insopportabile all’interno dell’abitacolo, nonché una generale carenza di igiene. La situazione è inoltre aggravata dal numero troppo elevato dei passeggeri, che a nostro avviso non permettono la sicurezza del trasporto.

Comprendiamo le esigenze di bilancio in un momento difficile come quello che viviamo, ma noi crediamo che si possa migliorare il servizio. A parte un doveroso controllo del gestore sulla puntualità del servizio e sulla effettiva pulizia dei mezzi, basterebbe razionalizzare il passaggio degli autobus in misura maggiore negli orari di punta, a discapito di corse che quasi sempre  restano inutilizzate. Si eviterebbe in tal modo il sovraffollamento ed il quotidiano “assalto” degli studenti per salire.

Il Gruppo Giovani della Fondazione Colombo Latina è di recente nascita. Il nostro obiettivo è riservarci, all’interno del movimento, una ulteriore opportunità di impegno su tematiche del mondo giovanile. Saremo dotati di uno spazio autogestito nei locali della sede di Piazza della Libertà 5, dove ha sede la Fondazione stessa, e di una autonoma visibilità attraverso la cura di uno spazio editoriale sugli organi di comunicazione ufficiale: la rivista mensile “Osservatorio Pontino” ed il sito internet www.fondazionecolombolatina.it. La nostra rubrica, ispirandosi al “Signore degli Anelli” di Tolkien, avrà il nome di “Terra di Mezzo”. Essa non è infatti un mondo parallelo completamente isolato dal nostro, ma rispecchia il nostro impegno per avvicinare il più possibile due “mondi”: quello idealista dei più giovani e quello realista dei più adulti. Puntiamo all’analisi di temi di reale interesse per la nostra generazione, all’elaborazione culturale e alla ricerca di una identità che a Latina (ma non solo) è difficilissimo per noi giovani trovare. Nel desolato panorama socio-culturale della nostra città, dove nel tempo libero l’alternativa alla propria abitazione rimane il marciapiede, il bar o il pub, la Fondazione Cristoforo Colombo ci sembra il luogo adatto per intraprendere quel percorso sui temi che ci riguardano direttamente, non solo in previsione del domani, ma a partire da oggi.

Colombo viaggiò per scoprire il Nuovo Mondo: noi non abbiamo la presunzione di fare così tanto, a noi basterà trovare il miglior modo per capire e vivere la nostra Terra di Mezzo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social