SABAUDIA: QUATTRO ANNI PER VIOLENZA SESSUALE SULLA FIGLIA 17ENNE

Quattro anni per ripetute violenze sessuali sulla figlia all’epoca dei fatti minorenne a fronte di una richiesta di sette anni da parte del sostituto procuratore Maria Cristina Pigozzo. Così il gup del Tribunale di Latina ha condannato oggi un 40enne operaio di Sabaudia ritenuto colpevole di aver violentato la figlia per due anni, tra il 2007 e il 2009, approfittando dei momenti in cui la moglie era assente. A denunciarlo ai Carabinieri, nei primi giorni del maggio del 2010, fu proprio la figlia all’epoca 17enne. A rendere particolare la vicenda il fatto che durante il periodo di detenzione in carcere l’uomo aveva ricevuto una lettera proprio dalla figlia in cui questa si scusava spiegando di aver mentito sulla vicenda. E argomentando che la ragione del risentimento risiedeva nel fatto che il padre le avesse impedito di frequentare il fidanzato. Preannunciato da parte dei legali della difesa il ricorso in appello

***ARTICOLO CORRELATO*** (Accusa il padre di averla violentata, ma è solo per vendetta – 30 maggio 2010 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]