SPARA FUORI LA FINESTRA IN DIREZIONE DI UN PARCO GIOCHI PER BAMBINI. FILMATO INCASTRA PREGIUDICATO

Il personale della Squadra Mobile di Latina, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Latina, ha rintracciato e tratto in arresto il pluripregiudicato Sorvegliato Speciale di P.S. Gianfranco MASTRACCI, nato e residente a Latina nel 1985, perché gravemente indiziato del reato di detenzione e porto abusivo di arma da sparo. In particolare le indagini hanno consentito di verificare che il MASTRACCI, in concorso con il minore A. A. , nei confronti del quale procede la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, illegalmente deteneva una pistola del tipo semiautomatico marca BERETTA modello 15-19 calibro 7,65 Browning, con l’aggravante di aver agito durante il periodo in cui era sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di P.S.. Tali reati sono emersi nel corso dell’attività d’indagine efettuata dalla Squadra Mobile, su una serie di rapine ad esercizi commerciali, consumate nel Capoluogo per le quali sono stati tratti in arresto, il minore e il pregiudicato Dario POPOROGU quali esecutori materiali. Analizzando la memoria dell’apparecchio cellulare sequestrato al minore in occasione del suo arresto avvenuto il 4 ottobre 2011, in quanto ritenuto responsabile della rapina presso la Farmacia Morbella del 23 settembre,è stato accertato che questi lo scorso 05 settembre 2011 aveva registrato un filmato all’interno della camera da letto della sua abitazione, in cui appariva il MASTRACCI intento a manipolare una pistola del tipo semiautomatico risultata poi essere una BERETTA modello 15-19 calibro 7,65 Browning, con la quale poi esplodeva dei colpi di arma da fuoco all’esterno della finestra dell’abitazione, in direzione di un parco giochi per bambini posto nelle immediate vicinanze. Il filmato veniva pertanto analizzato anche da periti balistici e sulla scorta delle risultanze investigative di questa Squadra Mobile, la locale A.G. emetteva ordinanza di custodia cautelare in carcere, che veniva eseguita nella mattinata odierna.

Dopo le formalità di rito il MASTRACCI è stato rinchiuso presso la locale Casa Circondariale.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social