FORMIA: CONVEGNO CRI SU IMMIGRAZIONE E SANITA’ TRANSFRONTALIERA

L’immigrazione e le sue implicazioni sulla «sanità» pubblica. Un argomento più che attuale per il nostro Paese e che è stato dibattuto in una conferenza organizzata, nel fine settimana a Formia, dalla Direzione scientifica del Comitato provinviale di Latina della Croce Rossa italiana. All’evento ospitato dalla Clinica “Sorriso sul mare” hanno partecipato numerosi medici, psicologi, magistrati, rappresentanti delle Forze dell’Ordine, e Operatori di Assistenza Socio-sanitaria.

“I nostri relatori hanno affrontato da più punti di vista il tema dei fenomeni immigratori attuali, quindi le malattie comuni in alcune zone del mondo, per arrivare poi a vedersi spiegato per grandi linee il mondo della sanità transfrontaliera e quindi le attività di Profilassi internazionale di competenza del Ministero della Salute e del Reparto di Sanità Pubblica della Croce Rossa Italiana. Quest’ultima, è un’unità che opera in virtù di un accordo di collaborazione con lo stesso Ministero della Salute”, ha spiegato Virgilio Costanzo, direttore scientifico del Comitato provinciale CRI e dirigente medico del Ministero della Salute.

I partecipanti hanno potuto ascoltare gli esempi concreti di operatività settore spiegati da Ulrico Angeloni, Direttore sanitario nazionale della CRI e Responsabile del Reparto di Sanità Pubblica CRI; di Mario Figoni, medico infettivologo di esperienza internazionale (ufficiale medico del Corpo militare CRI) e dirigente al “Cotugno” di Napoli, che di recente ha prestato servizio in Sicilia in un centro di raccolta dei migranti; e di Francesco Petrucciano, esperto in attività internazionali del Comitato provinciale CRI di Latina.

“Con questo convegno rendiamo disponibili a tutti le preziose conoscenze acquisite sul campo dai nostri volontari anche lavorando al fianco di strutture pubbliche come il Ministero della Salute”, ha concluso Giancarlo Rufo, commissario provinciale CRI di Latina, “un’opera di divulgazione resa possibile grazie al supporto di centri come la Clinica Sorriso sul Mare e alla sensibilità di suoi dirigenti come Irma Centracchio e Paolo Del Nero”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social