TERRACINA, IL MOLO GREGORIANO TORNA AGIBILE

Il sindaco di Terracina Nicola Procaccini, alla presenza dell’assessore alle Politiche di mobilità della Regione Lazio Francesco Lollobrigida, ha presieduto ieri mattina alla cerimonia di riconsegna alla città del Molo Gregoriano. L’uso della banchina era stato interdetto lo scorso agosto, a seguito di una serie di segnalazioni dello stato di evidente pericolosità da parte dell’allora Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo Cosmo Forte.

“I lavori di messa in sicurezza, coordinati dal Genio Civile di Latina e realizzati dalla ICEM s.r.l. di Minturno, hanno avuto inizio il 28 febbraio 2011 e si sono conclusi il 20 maggio – ha illustrato il sindaco – Dopodiché si è atteso circa un mese per il consolidamento e il collaudo.La banchina del Molo Gregoriano è ora stata restituita alla città nella sua piena funzionalità. Ringrazio ufficialmente tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato: la Regione Lazio, il Genio Civile, la ditta e, in primis, la Capitaneria di Porto e il tenente di vascello Floriana Segreto. Ringrazio, inoltre, le Forze dell’Ordine, gli assessori e i consiglieri che hanno voluto essere qui in un momento così importante per Terracina, quale è il ripristino dei collegamenti con le isole Ponziane. È doveroso, infine, rivolgere il nostro pensiero agli armatori delle flotte Snip e Snap, ai dipendenti, ai cittadini e ai turisti utenti del servizio e a tutti coloro che hanno subito disagi a causa di questa situazione. Sarà mia cura fare richiesta al Co.tr.i, l’azienda concessionaria del trasporto urbano comunale per i prossimi nove anni, di garantire i collegamenti diretti tra il porto e il resto della città, in particolare con la stazione dei treni e degli autobus”.

È previsto in autunno un ulteriore intervento di protezione della banchina, attraverso l’istallazione di strutture in grado di preservare la zona dagli effetti del movimento del mare.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social