TARTARUGA FERITA TRATTA IN SALVO DALLA SEZIONE OPERATIVA AERONAVALE DELLA GUARDIA DI FINANZA

Nel pomeriggio di ieri, la motovedetta della Guardia di Finanza VAI 100 della Brigata di Ventotene della sezione operativa aereonavale di Formia agli ordini del maggiore Luigi Siniscalco, ha tratto in salvo nello specchio acqueo dell’isola di Ventotene un esemplare di tartaruga marina della specie caretta caretta. Il chelone è stato immediatamente trasferito dal personale militare presso gli ormeggi della sezione Operativa Aereonavale di Formia (Molo azzurra), e da qui preso in consegna dal gruppo tartarughe e cetacei Lazio costituito dalle associazioni (Stazione zoologica ambientale Charles Darwin Lazio, Rete dei Valori sezione ambiente, Cavalieri di Nettuno, WIG Roma) sotto il coordinamento di Giovanni Perretta. L’esemplare di tartaruga marina lunga 75 centimetri e peso 20-30 chilogrammi circa, nella stessa serata, è stato trasferita presso l’acquario di Napoli dove sarà sottoposto alle cure e riabilitazione. Molto probabilmente la testuggine è finita accidentalmente in una rete da pesca. La tartaruga al termine delle cure sarà nuovamente liberata nelle acque di Ventotene dai militari della Guardia di Finanza della sezione aereonavale di Formia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social