Zanzariere plissettate: tutti i vantaggi

Zanzariere plissettate: tutti i vantaggi

C’è un oggetto che non può mancare in casa, e sono le zanzariere. Se un tempo le si usava solo nelle case al mare, per proteggersi da questi insetti fastidiosi, oggi è sempre bene installarle anche in città. Il clima sempre più caldo non solo ha portato al proliferare delle zanzare anche in altre stagioni, ma ha comportato l’aumento di tutti gli insetti in genere.

Le zanzariere possono essere scomode per la gestione quotidiana di una casa, specialmente se si deve uscire su un terrazzo con degli oggetti in mano. Ecco perché vi presentiamo le zanzariere plissettate, comode e funzionali sotto molti aspetti. Vediamoli.

Zanzariere plissettate: come funzionano

Se siete abituati alle tradizionali zanzariere, valutate invece di provare quelle plissettate, dette anche ad impacchettamento. Si tratta di zanzariere che svolgono la medesima funzione di quelle fisse, ma sono concepite con un meccanismo diverso.

Sono infatti appositamente progettate per le porte e le porte finestre. È sufficiente tornare all’esempio con cui abbiamo aperto questa guida per comprenderne subito il vantaggio. Non c’è nulla di più scomodo del trovarsi con un vassoio pieno di bicchieri da portare in terrazzo ai propri ospiti e trovarsi davanti una zanzariera classica. In questo caso c’è un’unica soluzione.

Posare il vassoio, aprire la zanzariera scorrevole, riprendere il vassoio, uscire, posare il vassoio e poi tornare a chiudere la zanzariera. Si capisce subito che nel frattempo le zanzare avranno invaso casa. Questo è in effetti il vantaggio primario delle plissettate. Si possono aprire e bloccare subito senza la necessità di farle scorrere fino alla fine perché hanno un meccanismo di stop che permette di far passare solo la parte del corpo necessaria. In questo modo il tempo di transito viene notevolmente ridotto.

Il vantaggio del montaggio

Il primo innegabile vantaggio di questi modelli comincia fin da subito, cioè da quando si deve montare la zanzariera. Il prodotto è realizzato infatti con pochi elementi molto leggeri, che permettono un montaggio veloce ma sicuro e stabile. Non ci sono le guide e il meccanismo a molla presente nelle zanzariere tradizionali, e non c’è nemmeno il battiscopa.

Il vantaggio dell’estetica e della funzionalità

Ci sono altri due vantaggi nella scelta di una zanzariera plissettata. Non si sta parlando, per intendersi, dei modelli che si aprono al nostro passaggio, ma di zanzariere che si devono aprire comunque meccanicamente.

Tuttavia non prevedono il cassonetto e il meccanismo a molla delle zanzariere tradizionali, e ciò vuol dire non solo che, come abbiamo detto, possono essere aperte quel tanto che basta, ma anche che non scatteranno all’improvviso se la molla è difettosa. Inoltre, cosa di non poco conto, esteticamente quando sono chiuse sono molto gradevoli perché quasi scompaiono, essendo appunto plissettate, a differenza di quelle fisse che, specialmente se sono sporche, non lasciano filtrare la luce.

Il vantaggio della pulizia

A proposito di sporco, ecco un altro vantaggio davvero apprezzato delle zanzariere plissettate. È sufficiente infatti pulire la guida con una scopa o anche con l’aspirapolvere, perché basterà togliere la polvere o lo sporco da quella zona per garantirne il corretto funzionamento. Per le maglie invece basterà passare con delicatezza un panno umido e pulito sulla struttura, in modo da catturare la polvere in eccesso. Con le zanzariere tradizionali questo non sarebbe possibile, dato che in quel caso andrebbe smontato il telaio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social