Viral marketing sui social network, una strategia economica e di successo

Viral marketing sui social network, una strategia economica e di successo

Ci troviamo in una società dominata dalla modernità, dai repentini cambiamenti e dall’interconnessione attraverso i social network. Milioni di persone consultano i social prima di effettuare, per esempio, un acquisto; ecco perché molte aziende non si concentrano più solo sulla pubblicità televisiva, ma puntano molto anche sulle piattaforme online. Recenti ricerche hanno mostrato che circa il 59% degli internauti acquista un prodotto solo dopo averlo cercato sul web. Il 30% delle informazioni si ottengono attraverso conversazioni o post condivisi su Social Media. Da qui diventa fondamentale introdurre il concetto di viral marketing, per capire quale sia la corretta strategia di comunicazione che possa aiutare un brand a diventare una vera tendenza.

Prima di tutto bisogna concentrarsi sul giusto messaggio da dare, in modo da esaltare gli elementi caratteristici di un prodotto. L’obiettivo è quello di smuovere l’attenzione degli utenti, catturare emozioni e sentimenti per portare a un naturale “passaparola” che diventa sinonimo di successo.

Che cos’è il viral marketing e quali sono le sue particolarità

Il Marketing Virale è capace di contenere al suo interno le strategie che incoraggiano le persone a trasferire e condividere un messaggio a un altro individuo, per portare a una crescita esponenziale. Lavora come un “virus” perché ha una veloce diffusione e permette in poco tempo di raggiungere migliaia, milioni di persone. Gli elementi che rendono funzionale una strategia di viral marketing sono:

  • La capacità di offrire prodotti o servizi;
  • Facilità di condivisione;
  • L’utilizzo di sistemi di comunicazione esistenti;
  • Efficacia e raggiungimento degli obiettivi su piccola e media scala;
  • Capacità di trarre vantaggio dalle risorse altrui.

Il marketing virale si realizza nel momento in cui si riesce a fornire alle persone un valido motivo, servizio o prodotto che viene così raccontato dagli utenti, potenziando il successo del brand. Grazie ai social è aumentato profondamente il concetto di passaparola, ottenendo una forza che era impensabile. E’ importante però che questa condivisione sia spontanea! Un consenso social tra simili ha un effetto molto più convincente rispetto a ogni altra forma di pubblicità.

Come funziona il viral marketing

Una strategia prevede 3 step:

  • Identifica il tuo target di riferimento per promuovere il tuo prodotto;
  • Usa i social network con campagne di successo per indicizzare il brand;
  • Incoraggia gli utenti alla condivisione.

I piani di viral Marketing più creativi garantiscono massimo successo e un investimento contenuto di risorse.

Impara le 7 regole per diventare virale

Per concludere, è bene elencare le 7 regole fondamentali per fare in modo che il tuo brand o il tuo prodotto possano diventare virali. I criteri di valutazione da cui partire e sui quali lavorare sono:

  • Un messaggio coinvolgente (outsanding story);
  • Contenuto fresco e leggero (stickiness);
  • Pertinenza del messaggio (relevance);
  • Portata (portability);
  • Livello di condivisione (shareability);
  • Attualità (Timing);
  • Velocità di risposta (seeding hook).

Se vuoi trovare sempre influencer e utenti che siano pronti a condividere in fretta, dovrei lavorare sulla nicchia di persone che sono disposte a seguirti e adattarsi alle novità, spiccando tra la massa. Si tratta di persone che possono così recepire il messaggio e iniziare a condividerlo, “infettando” gli altri con il virus.

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social