Vacanze alle Canarie, cosa fare e dove andare

Vacanze alle Canarie, cosa fare e dove andare

Sole caldo, acque cristalline, sabbia fine: sono questi gli ingredienti che rendono le Canarie una meta paradisiaca per chiunque voglia concedersi una vacanza da sogno a contatto con risorse naturali spettacolari. L’arcipelago viene considerato una sorta di spa a cielo aperto, complice l’acqua dell’Oceano Atlantico, che contiene circa 90 elementi in grado di rilasciare sostanze ormonali e antimicrobiche benefiche per la pelle. Ecco perché anche un solo bagno nelle acque delle Canarie è sufficiente per depurarsi dalle tossine accumulate nel corso dell’anno, ma anche per rilassarsi e usufruire di un trattamento dermatologico del tutto naturale, ideale per chi soffre di dermatiti o di acne.

Un centro benessere sotto il sole

Le vacanze nelle Isole Canarie si trasformano in un’esperienza paragonabile a quella vissuta in un centro benessere, con l’aria di mare che – respirata a pieni polmoni – è un autentico toccasana per coloro che hanno problemi di asma. Questo arcipelago vulcanico si compone di tredici isole di origine vulcanica: le più grandi e importanti sono sette, tra le quali si ricordano La Palma e Gran Canaria. Al largo delle coste meridionali della penisola iberica, comunque, vale la pena di andare anche alla scoperta di El Hierro, di La Gomera, di Lanzarote, di Tenerife e di Fuerteventura: tutte location in cui il divertimento è garantito nel corso dell’anno. I soggiorni in bassa stagione sono consigliati non solo a chi vuol spendere poco, ma anche a tutti i turisti che alla folla e alla movida preferiscono la tranquillità e la serenità di una vacanza all’insegna della quiete. Per tutto l’anno il clima da queste parti è mite: così, mentre in Italia si tirano fuori i cappotti e si accendono i riscaldamenti, si può volare verso le Canarie per abbronzarsi e fare il bagno senza dover fare i conti con le controindicazioni del turismo di massa.

I trattamenti migliori

Tra i trattamenti benefici più consigliati ci sono quelli di talassoterapia, che si basano non solo sull’acqua di mare, ma anche sulle alghe e sui fanghi per alimentare i getti di acqua, le docce e i bagni. Nel corso di una vacanza alle Canarie, inoltre, ci si può sottoporre anche a un trattamento di vinoterapia, ideale per avere una pelle più pura grazie alle proprietà del vino e del succo d’uva: una soluzione di questo tipo è raccomandata anche per le persone che hanno la necessità di rassodare la zona dei glutei e quella addominale. La stimolazione della circolazione è un altro dei vantaggi che derivano dal ricorso alla vinoterapia, ma le proposte di cui si può approfittare non finiscono qui.

La geoterapia

Non c’è location più adatta delle Canarie per scegliere un trattamento di geoterapia che sfrutti l’argilla delle isole che compongono l’arcipelago: in questi terreni vulcanici bagnati da calde acque geotermiche, sono presenti oligoelementi e minerali che svolgono una preziosa azione per la salute e per il benessere delle ossa, dei muscoli e della pelle. Non solo: in queste isole cresce in maniera spontanea l’aloe vera, una pianta che può essere utilizzata per molteplici terapie.

Gli effetti del sole e del mare

Non si possono trascurare, insomma, gli effetti del sole e del mare sulla salute: il primo, per esempio, favorisce la produzione di vitamina D e stimola la sintesi di endorfine, che sono i neurotrasmettitori del benessere. La prevenzione di disturbi quali l’osteoporosi e l’ipertensione, quindi, passa anche attraverso l’esposizione al sole, che garantisce un migliore apporto di vitamina D grazie alla quale il calcio può essere assorbito con più facilità. La sabbia delle spiagge delle Canarie, infine, è in grado di alleviare i dolori dovuti a nevralgie, artriti o reumatismi, ma si rivela anche un esfoliante naturale eccellente.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social