Vacanze al mare 2018 in Abruzzo: cosa visitare a Tortoredo Lido?

Vacanze al mare 2018 in Abruzzo: cosa visitare a Tortoredo Lido?
Tortoreto è un comune della provincia di Teramo, in Abruzzo, situato all’interno del territorio della Val Vibrata. Con quasi 12.000 abitanti, si colloca al ventitreesimo posto per popolazione fra i comuni della regione e all’ottava posizione fra quelli provinciali.

Tortoreto: Storia

Il nome “Tortoreto” deriva dalla presenza di tortore durante il periodo medievale. La città, infatti, si chiamava Turturitus. Fu nel 1860 che Tortoreto passò al Regno d’Italia. In quegli anni, infatti, per via della presenza del Mar Adriatico, iniziarono a registrarsi insediamenti di una certa rilevanza.

Tortoreto Alto e Tortoreto Lido

Tortoreto si articola in due parti. Tortoreto Alto e Tortoreto Lido. La prima si trova a quasi 240 metri dal livello del mare, mentre la seconda è la rinomata frazione che attira numerosi turisti durante la stagione estiva. Se siete alla ricerca di un luogo per soggiornare durante una vacanza a Tortoredo, visitare il sito sui residence Abruzzo.

Hai intenzione di trascorrere le vacanze 2018 in Abruzzo? Cosa visitare a Tortoreto Lido?

Eccoti alcune dritte utili per trascorrere momenti indimenticabili a Tortoreto Lido, premettendoti che la maggior parte dei monumenti meritevoli di attenzione è rappresentata principalmente da edifici religiosi.

  • Chiesa di Santa Maria della Misericordia: edificata nel 1348 in stile tardoromanico. Il nome è quasi certamente un ringraziamento alla Madonna, a seguito della liberazione dalla pestilenza del 1527. Per anni, questa struttura ricoprì anche il ruolo di ospedale.
  • Chiesa di San Nicola di Bari: fondata nell’XI secolo, fu ricostruita nel 1534. Trattasi di un edificio in laterizio dalla facciata tipicamente rinascimentale
  • Chiesa di Sant’Agostino: in pieno stile barocco ad una sola navata, è davvero unica per l’aria di spiritualità che si respira. Terremoti e guerre distrussero le restanti chiese.
  • Corridoio Verde dell’Adriatico: una pista ciclabile e al tempo stesso pedonale, contraddistinta da un panorama mozzafiato, specie quando tramonta il sole.
  • Monumento al Pescatore: dedicato ai marinai e ai pescatori dispersi in mare e noto per riportare una poesia di Gabriele D’Annunzio.
  • Villa Rustica Romana “Le Muracche”: adibita alla produzione di vino, raggiunse la massima notorietà durante l’età giulio-claudia. La parte produttiva risale agli inizi del II secolo a.C., come dimostra un frammento di un’anfora con caratteri dell’alfabeto greco. Qui si sperimentò la cottura del mosto, tradizione tipicamente abruzzese.
  • Museo della Cultura Marinara: fondato nel 1998, si fa ammirare per la splendida collezione di conchiglie, principalmente del Mar Mediterraneo, di fossili, di coralli, di bocche di squalo, di tartarughe e di vipere di mare. Ma non è tutto. Destano interesse anche gli strumenti utilizzati per la manutenzione delle imbarcazioni, dalle reti varie alle nasse per catturare lumache e seppie, dai nodi marinari alle ancore, dai timoni ai galleggianti, senza dimenticare le carte nautiche. Vi è una sala, caratterizzato dal tradizionale ambiente marinaro, dominato dalla presenza della lampara, la classica imbarcazione utilizzata dai pescatori di notte. Splendide poi le foto degli Anni ’60.
  • Acquapark Onda Blu: un’area di 120.000 metri quadri che merita una giornata, dove divertirsi con i kamikaze per scendere in picchiate da altezze vertiginose, con gli scivoli multi a fondo morbido, con il Boa Drop dalle curve vorticose e con la confortevole area relax, dove tra solarium e idromassaggio è possibile godersi al meglio la meritata pausa tra un gioco acquatico e l’altro. E per i bambini? Isola Felice, la piscinda dal fondo basso, rappresenta il posto ideale dove trascorrere momenti all’insegna del divertimento.

Trascorrere l’estate a Tortoreto Lido: ecco cosa fare

Per passare splendidi momenti a Tortoreto Lido, non c’è nulla di meglio che bagnarsi nelle acque cristalline dell’Adriatico. Le spiagge dispongono di ogni servizio e di sera non mancano le feste. Ottimi i locali, dove è possibile organizzare aperitivi in compagnia. Il 18 agosto a Tortoreto Lido è davvero una data importante, visto che è possibile prendere parte al Palio del Barone, dove si rievoca il matrimonio tra Forastaria di Brunfonte e Roberto di Tortoreto e si assiste a sfilate, banchetti e duelli con i vestiti tipici dell’epoca.

Anche la Sagra della Vongola, che si tiene a luglio, e l’Abbuffata di pesce, che si tiene ad agosto, rappresentano di certo occasioni importanti per assaporare i prodotti tipici del posto e per trascorrere un’estate all’insegna del relax.

Comments are closed.

h24Social